Operata al cuore prima che nascesse, sta bene

Operata al cuore prima che nascesse, sta bene

E' stata operata al cuore prima che nascesse. Giulia è venuta alla luce mercoledì e sta bene. Quando si trovava da appena 20 settimane nel ventre materno, i medici le avevano diagnosticata una atresia della polmonare a setto intatto, il suo ventricolo destro stava diventando troppo piccolo. Questo non le avrebbe permesso di avere un cuore normale.

 

Così lo scorso 13 maggio è stato eseguito all'ospedale Regina Margherita di Torino un intervento mai praticato prima in Italia. Attraverso la pancia della madre, gli esperti sono arrivati al cuore del feto, perforando e dilatando la valvola polmonare. Grazie a questa pratica , il ventricolo destro ha ricominciato a crescere e la gravidanza è proseguita senza intoppi

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'operazione è stata seguita congiuntamente dalla dottoressa Gabriella Agnoletti, responsabile del servizio di Cardiologia, e dal dottor Pietro Gaglioti sotto controllo ecografico. Venerdì mattina sempre la dottoressa Agnoletti ha proceduto alla ridilatazione della valvola polmonare della bambina, tenendo aperto il dotto di Botallo con una reticella che consentirà alla nascitura di crescere senza necessità di farmaci.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -