Orrore a Napoli: uccide il fratello e poi tenta di farlo a pezzi

Orrore a Napoli: uccide il fratello e poi tenta di farlo a pezzi

NAPOLI – Ha ucciso il fratello a martellate, cominciando a farlo a pezzi. Poi ha chiamato il 112 confessando l’omicidio. La tragedia, che si è consumata nella serata di sabato in un appartamento del residenziale parco Comola Ricci a Napoli, ha avuto come epilogo l’arresto del 45enne Stefano Parisi, accusato dell’omicidio del fratello Massimo con il quale divideva l’abitazione assieme all’anziana madre.

L’OMICIDIO – L’ennesimo litigio tra i due fratelli questa volta si è concluso drammaticamente. Stefano, dopo aver ucciso Massimo, ha nascosto il cadavere del fratello nella sua stanza. La scorsa notte, dopo essersi accertato che la madre dormisse, ha immerso il cadavere nella vasca, tentando di farlo a pezzi con un paio di forbici da giardiniere. Quindi ha svegliato la madre e chiamato i Carabinieri.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -