Ostaggi in Iraq, rinviato a giudizio Salvatore Stefio

Ostaggi in Iraq, rinviato a giudizio Salvatore Stefio

Sono accusati di “arruolamenti o armamenti non autorizzati a servizio di uno Stato estero”. Il Gup del tribunale di Bari, Anna Rosa De Paolo, ha rinviato il rinvio a giudizio per Salvatore Stefio, 38 anni, e per il 34enne Giampiero Spinelli. I due sono ritenuti responsabili dell’arruolamento di Umberto Cupertino, Maurizio Agliana e Fabrizio Quattrocchi, i tre ex ostaggi italiani che furono sequestrati in Iraq il 12 aprile del 2004 insieme a Stefio.

Quattrocchi, purtroppo, fu ucciso dai sequestratori, mentre gli altri tre furono liberati dopo 56 giorni di prigionia. La magistratura barese contestata a Stefio e Spinelli il fatto di aver arruolato tramite la società “Presidium corporation”, riconducibile al 38enne, Didri Forese, Maurizio Agliana e Umberto Cupertino affinché militassero in Iraq in favore di forze armate anglo-americane. Il processo comincerà il 3 luglio prossimo dinanzi alla Corte d'assise di Bari.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -