Ottomila studenti coinvolti nelle attività 'Un pozzo di scienza'

Ottomila studenti coinvolti nelle attività 'Un pozzo di scienza'

Ottomila studenti coinvolti nelle attività 'Un pozzo di scienza'

BOLOGNA - Dal 3 febbraio, e fino a fine mese, acqua, ambiente ed energia saranno al centro  dell'attenzione di circa 8.000 studenti dell'Emilia-Romagna. Parte l'iniziativa 'Un pozzo di scienza', nata quattro anni fa da un progetto del Gruppo Hera. Per promuovere e avvicinare i cittadini del futuro ai temi scientifici di piu' stretta attualita' (ambiente e risparmio energetico, clima e riscaldamento globale), prenderanno vita, attività negli istituti superiori.

 

Partecipano scuole di Bologna, Modena, Imola-Faenza, Forli'-Cesena, Ferrara, Ravenna e Rimini, con 130 laboratori didattici, 43 incontri scientifici e 2 mostre divulgative itineranti. Parteciperanno alle tante iniziative nomi illustri dei vari settori: a parlare di clima, tra gli altri, ci saranno Sergio Castellari e Silvio Gualdi dell'istituto nazionale di geofisica. La biodiversita' sara' portata tra i banchi da Giorgio Celli e Marco Galaverni(Wwf). La percezione dell'impatto ambientale sara' poi indagata da Alessandro Beulcke (direttore progetto Nimbyforum) e dalla giornalista scientifica Elisabetta Tola.

 

"La nostra azienda crede nel valore del sapore scientifico e nel contributo che le giovani generazioni possono portare alla societa'- dichiara il presidente di Hera, Tomaso Tommasi di  Vignano in conferenza stampa- consideriamo quindi 'Pozzo di scienza' un progetto da far crescere anno dopo anno. In questa edizione abbiamo commissionato un'indagine per capire il rapporto dei giovani con l'ambiente". La ricerca, in collaborazione con 'Observa-science in society', ha coinvolto  piu' di mille studenti con lo scopo di rilevare e analizzare il livello di conoscenze dei giovani e i loro comportamenti sui temi legati all'ambiente.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -