Pacchetto sicurezza, Parma (Lega): "Basta con il buonismo"

Pacchetto sicurezza, Parma (Lega): "Basta con il buonismo"

BOLOGNA - "Con la risoluzione presentata dai Consiglieri della maggioranza di viale Aldo Moro (primo firmatario Tiziano Tagliani) contro l'emendamento della Lega Nord che rimuove il divieto di segnalazione degli irregolari da parte dei medici, il centro-sinistra" - afferma Maurizio Parma, Capogruppo Regionale della Lega Nord - "dimostra ancora una volta di essere il portatore di un inutile buonismo che va contro l'interesse dell'intera cittadinanza".

 

"Con il provvedimento leghista, infatti, si vuole contrastare efficacemente una delle piaghe della nostra società, vale a dire l'immigrazione clandestina e tutti i problemi ad essa connessi, in particolare il notevole aumento della criminalità".

 

"Una maggiore sicurezza" - precisa il Consigliere del Carroccio - "è ciò che a gran voce chiedono i cittadini, per cui continuare a difendere a spada tratta i clandestini, significa assumere posizioni "razziste" tipiche di chi si schiera sempre dalla parte degli stranieri, anche a discapito dei cittadini onesti che lavorano, pagano le tasse e pretendono giustamente un Governo responsabile. La nostra gente non può essere sempre messa in secondo piano e la Lega Nord è al Governo proprio con l'impegno di portare avanti le richieste legittime dei cittadini".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La norma inoltre" - conclude Parma - "non obbliga i medici a tale denuncia, semplicemente ne cancella il divieto a farlo, per cui la scelta viene rimessa alla loro volontà e, nonostante le tante accuse e strumentalizzazioni del centro-sinistra, non viola o impedisce in alcun modo la possibilità, anche per gli irregolari, di accedere al servizio sanitario nazionale, dunque di farsi curare".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -