Palermo, strangolò figlio autistico: confermata condanna

Palermo, strangolò figlio autistico: confermata condanna

Palermo, strangolò figlio autistico: confermata condanna

PALERMO - Uccise il 22 giugno del 2007 il figlio autistico di 27 anni strangolandolo. La terza sezione della corte d'assise di Palermo ha confermato la condanna per Calogero Crapanzano, ex maestro di 61 anni, accogliendo la richiesta della procura generale: l'imputato dovrà scontare una condanna di nove anni e quattro mesi di reclusione. L'uomo, che ha beneficiato delle attenuanti, è stato giudicato perfettamente lucido quando tolse la vita al figlio Angelo.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Crapanzano lo strangolò in quanto non riusciva più a reggere le richieste maniacali del giovane che se non veniva accontentato assumeva atteggiamenti violenti.  Quella mattina del 22 giugno del 2008 l'ex insegnante portò il figlio a Gibilrossa, nei pressi di Palermo. Quindi lo strangolò con una corda usata per il traino delle autovetture. Poi confessò l'omicidio ai Carabinieri.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -