PANTANI - Pini (Lega): ''A Marco va restituita la dignità''

PANTANI - Pini (Lega): ''A Marco va restituita la dignità''

CESENA - "Marco Pantani non può continuare ad essere leso nella sua dignità di uomo e di sportivo anche dopo morto. Chi gli ha voluto male e lo ha voluto distruggere (con la complicità della magistratura) ha già avuto la sua vittoria. Purtroppo. Penso quindi sia arrivato il momento di restituire la memoria del Pirata all'affetto della sua gente: per questo ho inviato una lettera al nuovo Prefetto di Forlì Cesena affinchè rimuova il veto all'intitolazione di strade e monumenti imposto dal suo predecessore."


A parlare è Gianluca Pini, parlamentare leghista romagnolo che sceglie la vigilia del quarto anniversario della morte del Pirata per "chiedere alle istituzioni di riparare ad un torto nei confronti di un uomo che a questa terra ha dato tanto ma che, oltre all'affetto della sua gente, ha ricevuto tante, troppe cattiverie, anche da chi - attacca il parlamentare leghista - lo aveva osannato quando gli faceva comodo. Se veramente - prosegue l'on. Pini - si vogliono evitare dietrologie e strumentalizzazioni sulla morte del campione romagnolo, allora è arrivato il momento di restituirgli la sua dignità; è infatti assurdo - conclude il rappresentante del carroccio romagnolo - che la targa sul monumento a Cesenatico non riporti la firma della città di Cesenatico, quasi che l'amministrazione si sia dimenticata di quanto lustro Marco ha portato alla città. Così come è assurdo che nella sua città natale non vi sia ancora una via dedicata al campione. Per questo faccio appello all'intelligenza del nuovo Prefetto affinchè una volta per tutte si superi questa legge assurda che, per inciso, risale al periodo fascista...."


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -