Parma: alla riscoperta dei vini di una volta

Parma: alla riscoperta dei vini di una volta

PARMA - Ci sono uve delle nostre terre che meritano di essere riscoperte e valorizzate come la Termarina e la Malvasia Aromatica di Parma. Vitigni ormai quasi dimenticati in grado però ancora oggi di offrire prodotti eccellenti.


Saranno i vitigni autoctoni parmensi al centro del convegno "Vini da viti antiche", che si terrà domani giovedì 3 luglio a partire dalle 15 all'azienda agrituristica "La Madonnina" di Torrechiara.

 

L'incontrò sarà aperto dal vicepresidente della Provincia Pier Luigi Ferrari e dal sindaco di Langhirano Stefano Bovis. Seguiranno la proiezione dell'intervista all'agricoltore custode dell'uva Termarina e Malvasia Aromatica di Parma, Angelo Casalino, e gli interventi di Giovanni Nigro, del Centro ricerche produzioni vegetali, sul vitigno Termarina, e dell'agronomo Mauro Carboni che farà una panoramica sui vitigni antichi censiti nel parmense.

Chiuderà gli interventi l'enologo e gastronomo Andrea Grignaffini con "Conversazione tra passato, presente e futuro dei vitigni locali parmensi".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La giornata si concluderà con "Al fresco della cantina", una degustazione guidata di Termarina prodotta dall'azienda "La Madonnina", a cura dell'enologo Denny Bini, una visita al vigneto sperimentale di Termarina e un concerto con l'arpista Carla They.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -