Parma: Bruno Raschi, quando lo sport diventava poesia

Parma: Bruno Raschi, quando lo sport diventava poesia

PARMA - C'erano coloro che l'hanno conosciuto, quelli che hanno avuto la fortuna di lavorare con lui, i borgotaresi affezionati, i ciclisti che seguiva in auto durante le corse e chi semplicemente il giorno dopo leggeva i suoi articoli. Non avrebbero mai smesso di parlare e di ricordare Bruno Raschi i tanti presenti ieri sera a palazzo Sanvitale all'evento organizzato dal Comune di Borgotaro e dalla Provincia di Parma. L'occasione era la presentazione di Bella è la sera... Bruno Raschi, il libro di Giuseppe Castelnovi e Marco Pastonesi, edito da Vallardi, dedicato al giornalista sportivo di Borgotaro scomparso 25 anni fa. All'incontro, presieduto dal sindaco di Borgotaro Salvatorangelo Oppo, hanno partecipato il vicepresidente della Provincia Pier Luigi Ferrari e l'assessore allo sport del Comune di Parma Vittorio Adorni.

 

Toccanti sono stati gli interventi di Candido Cannavò, che ha redatto la prefazione dell'opera, e  dell'autore Giuseppe Castelnovi che ha lavorato alla Gazzetta dello sport a fianco di Raschi. Infine Pastonesi ha raccontato alcune delle più significative testimonianze raccolte per il libro. Durante l'incontro, caratterizzato da un po' di nostalgia e da una profonda riconoscenza, sono state proiettate alcune immagini contenute nel volume, vecchie foto in bianco e nero di Raschi insieme ai campioni di cui scriveva.


Il ritratto che ne è emerso è quello di un uomo profondamente legato alla sua terra e al suo Borgo, che spesso era possibile ritrovare qua e là nei suoi scritti, di un professionista d'altri tempi che viveva il giornalismo come una missione e una fede laica.  Dello sport ha saputo raccontare l'umanità e il fascino, calando i lettori nelle emozionanti sfide del ciclismo, del pugilato, del calcio e della Formula 1. Il suo segno distintivo era uno stile che i relatori non hanno esitato a definire poetico.


Bruno Raschi

Bruno Raschi (1923-1983), uno dei più grandi giornalisti sportivi italiani, si è occupato soprattutto di ciclismo e ha saputo unire competenza e qualità della scrittura. Firma illustre di "Tuttosport" e, dall'ottobre 1959, della "Gazzetta dello Sport" di cui è stato anche vicedirettore, per anni ha seguito Giro d'Italia e Tour de France, oltre alle altre grandi corse ciclistiche. Ha raccontato le Olimpiadi di Roma del 1960 ma anche le imprese sui campi di calcio e sui ring di pugilato. Dei ciclisti scrisse che "sono personaggi strani, carichi di miseria e di poesia: il Giro è il loro immenso teatro, la loro opera umana, una poesia di versi strani". Gli sportivi che lo hanno conosciuto lo ricordano con commozione. Il libro raccoglie gli articoli più interessanti della sua carriera: dalla rivalità fra Bartali e Coppi a quella fra Moser e Saronni, le imprese di Merckx e Gimondi, di Magni e Anquetil. Oltre il ciclismo, gli incontri di Benvenuti e di Cassius Clay nel pugilato, le imprese di Abebe Bikila in atletica, fino alle vittorie della Ferrari in Formula 1.

 

Il libro "Bella è la sera..."

Marco Pastonesi, firma della Gazzetta dello Sport, rivive la personalità di Raschi attraverso il ricordo di chi lo ha conosciuto e frequentato, da Baldini a Adorni, dal suo conterraneo Bersellini a Bernard Hinault, da Gimondi a Defilippis, da Motta a Zilioli, da Sergio Zavoli che lo ebbe spesso ospite del famoso "Processo alla tappa" a giornalisti affermati come Ormezzano, Mura e Cannavò.

Giuseppe Castelnovi, che alla Gazzetta dello Sport ha lavorato fianco a fianco con Raschi, ha curato la selezione di quegli articoli a cui il giornalista era particolarmente legato. Un'antologia di capolavori di quel giornalismo battuto a macchina in tutta fretta, come era nella tradizione dei grandi inviati, e una carrellata di eventi e di personaggi.
Parte significativa dell'opera è rappresentata dalle fotografie. Le immagini ritraggono Raschi tra i campioni, durante le premiazioni,  impegnato al microfono ai convegni o mentre assiste alle  corse e agli eventi sportivi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -