PARMA - Ecco il piano 2008 per le associazioni di promozione sociale

PARMA - Ecco il piano 2008 per le associazioni di promozione sociale

PARMA - Formazione, consulenza, guide informative, ma anche interventi specifici mirati a garantire la continuità: la Provincia continua a sostenere le Associazioni di promozione sociale (ASP) ovvero quelle organizzazioni che svolgono la propria attività non solo all’esterno, come le associazioni di volontariato, ma anche per i propri soci. Fra di esse si trovano vere “pietre miliari” dell’associazionismo parmense come Arci, Famija pramzana, Cus, Pro loco e la gran parte delle realtà sportive.


La Provincia le sostiene con il nuovo Piano 2008, un programma di interventi del valore di 30mila euro (di cui 14mila della Regione) disegnato a partire da una indagine effettuata presso le Associazioni che ne ha rilevate circa 1100 in tutto il territorio.

Attualmente iscritte al registro provinciale sono 191, dunque poco meno del 20 % delle realtà delle Asp, che coinvolge una larga parte di cittadini impegnati in ambito culturale, ricreativo, sportivo, a tutela e promozione diritti etc.


“ Il piano predisposto dalla Provincia riconferma molte delle azioni attivate in questi tre anni in cui le associazioni iscritte all’albo sono passate da 53 a 191. Questa realtà è un grande indicatore del livello di partecipazione della nostra collettività. Per il loro sostegno abbiamo predisposto una serie di servizi finalizzati ad accomunarne la nascita, come nel caso delle associazioni di cittadini immigrati, o la crescita” ha detto l’assessore provinciale alle Politiche sociali e sanitarie Tiziana Mozzoninell’incontro di presentazione del Piano 2008.


A realizzare i servizi di consulenza saranno gli esperti di Forum solidarietà. “ Le normative introdotte che regolano la vita dell’associazionismo impongono di fatto una formazione continua per le persone che gestiscono queste realtà, in particolare per gli amministratori – ha detto nell’incontro Rossana Belletti del Centro servizi di Forum solidarietà presentando i servizi offerti con il piano 2008, fruibili anche dalle associazioni non iscritte all’albo provinciale.

Eccoli in sintesi:

a) consulenza giuridica, fiscale, assicurativa, del lavoro

§ di sportello, consulenza “ad personam”, per ogni singola associazione che ne fa richiesta. Impegna uno o più professionisti a seconda della materia trattata;

§ on-line: attraverso il sito www.sociale.parma.it si potrà accedere alla legislazione di settore, alla normativa fiscale, alle news; vi sarà inoltre la possibilità di porre quesiti direttamente ai consulenti.

§ Specifica per cittadini immigrati che intendono costituire associazioni di promozione sociale.

b) corsi formativi relativi all'amministrazione e alle gestione delle associazioni di promozione sociale

I 4 corsi che saranno realizzati, si pongono l'obiettivo di conferire strumenti pratici per la risoluzione di casi concreti, ma anche strumenti teorici di inquadramento giuridico fiscale della realtà associativa di cui un membro di un organismo collettivo è parte.


c) serate formative/informative

Organizzate con il contributi di esperti, queste 4 serate hanno un carattere tecnico e hanno lo scopo di aggiornare le associazioni di promozione sociale sulle novità legislative in ambito giuridico - amministrativo, a supporto dell’attività dei corsi di formazione. Una serata sarà in particolare finalizzata alla comunicazione per un miglioramento delle progettualità


d) serate formative specifiche per associazioni sportive dilettantistiche

4 serate (una per distretto) di formazione e di sensibilizzazione sui temi della prevenzione del disagio giovanile rivolte ai dirigenti e allenatori delle associazioni sportive dilettantistiche.


e) realizzazione di guide giuridico fiscali:

Si prevede inoltre la realizzazione di una guida sui temi della raccolta fondi e delle agevolazioni fiscali. La guida avrà una sezione impostata in forma di “domanda e risposta” sulle domande più comuni e ricorrenti in tema di associazionismo di promozione fiscale, corredata di fac-simile. In questo ambito sono già state realizzate “guida alle Aps” e una su “Privacy e Siae” entrambe in ristampa perché esaurite.


f) promozione e diffusione iniziative Aps.

Pubblicizzazione, promozione e diffusione delle iniziative delle Associazioni attraverso il sito www.sociale.parma.it, al fine di dare la massima visibilità possibile delle stesse e di far conoscere le iniziative, i progetti, e così via.

Pubblicazione ed invio news-letter mensili relative alle iniziative delle associazioni e della pubblica amministrazione in materia volontariato, associazionismo e di politiche sociali.

Aggiornamento database relativo alle associazioni di promozione sociale.

In particolare per ciascuna realtà avente caratteristica di associazione di promozione sociale verrà riportato: anagrafica (completa di identificativi dell’associazione dei referenti), ambiti di intervento e destinatari, modalità organizzative, nonché principali attività.


g) attività di consulenza e formazione alle Aps che utilizzano la tecnica dell’auto mutuo aiuto

Realizzazione di un seminario trasversale finalizzato a approfondire e implementare il dialogo tra soggetti di natura diversa;

Attività di coordinamento/consulenza al tavolo di lavoro provinciale con rappresentanti delle Aps che possa dare continuità di pensiero e azione al ruolo al tema del auto mutuo aiuto tra le Aps nella provincia di Parma.



Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -