PARMA - Educazione, un concorso per scuole e fotografi

PARMA - Educazione, un concorso per scuole e fotografi

PARMA - Un concorso sull’educazione tra passato e futuro, per riflettere sulla famiglia quale soggetto centrale e sui suoi rapporti con le altre realtà formative. Questa l’idea di fondo di “Educazione ieri, oggi e domani”, concorso di arti figurative promosso dell’Assessorato alle Politiche sociali e sanitarie della Provincia di Parma in collaborazione con la Rete provinciale per la famiglia: un’iniziativa per scuole e fotografi che vivrà il suo momento conclusivo (con la premiazione e l’esposizione delle opere migliori) nella prima Conferenza provinciale della famiglia, “Educarsi per educare“, che la Rete sta preparando per il prossimo aprile.


“Quello della Rete per la famiglia è uno dei tavoli partecipati che abbiamo in Provincia: abbiamo creato uno spazio in cui l’associazionismo e il volontariato che si occupano di famiglia possono confrontarsi e lavorare insieme, e abbiamo messo a disposizione le professionalità che su questo ci sono in Provincia. Siamo molto soddisfatti di quanto si è fatto e si sta facendo”, ha detto oggi in conferenza stampa l’assessore provinciale alle Politiche sociali Tiziana Mozzoni, che ha poi presentato il concorso sull’educazione: “un argomento su cui oggi più che mai è necessario riflettere per intervenire”.


“Noi abbiamo portato la nostra esperienza di tutti i giorni e l’abbiamo messa in rete”, ha aggiunto Giuseppe Bentivoglio dell’Agesc, che si è soffermato in particolare sulla conferenza per la famiglia in corso di preparazione per aprile. “Se oggi c’è bisogno di un’attenzione particolare, è proprio per la famiglia: un soggetto che sta vivendo una crisi spaventosa”, ha osservato Carlo Baroni dell’Anffas. “C’è bisogno di attenzione per tutte le famiglie: quelle numerose ma anche le altre”, ha confermato Alfredo Caltabiano dell’Associazione nazionale famiglie numerose, che ha ricordato i buoni risultati ottenuti da una delle iniziative promosse in questi mesi dalla rete: la tariffa agevolata per le famiglie con 5 o più componenti sugli abbonamenti Tep. Ad oggi gli abbonamenti sottoscritti sono 98.


Il concorso

“Educazione ieri, oggi e domani” è stato strutturato dal gruppo “Emergenza educazione” della rete provinciale, composto dalle seguenti associazioni: Associazione Italiana Genitori; Associazione Genitori Scuole Cattoliche; Associazione Nazionale di Famiglie di persone con disabilità intellettiva/relazionale; Casa della Giovane; Centro Antiviolenza; Centro Aiuto alla Vita; Centro Italiano Femminile; Associazione Famiglia Aperta; Associazione Nazionale Famiglie Numerose; Associazione Famiglia Più; Futura; Il Cerchio azzurro; Gruppo affido di Parma; Colibrì; Ufficio famiglie della Diocesi di Parma; Associazione Figli in Cielo; Associazione Famiglie Nuove; Il Molino delle Asse; Associazione La Maloca.


Il concorso si articola in quattro sezioni: giovanissimi (scuole medie inferiori), giovani (scuole medie superiori), amatori (fotografi non professionisti), professionisti (fotografi professionisti). I giovanissimi sono chiamati a realizzare un percorso a fumetti su “L’educazione dei nonni: ricordi di scuola e di famiglia”; i giovani una storia fotografica su “I care: il diritto/dovere all’educazione”; gli amatori un quadro fotografico su “L’educazione in famiglia nella provincia di Parma: trasformazioni e cambiamenti degli ultimi 100 anni”; i professionisti una o più serie di immagini su “Il futuro dell’educazione nello sguardo presente e nella memoria del passato”.

I premi saranno così suddivisi: Sezione giovanissimi: € 350 alla scuola vincitrice, da spendere in materiale didattico; € 350 alla classe vincitrice, come contributo a visite didattiche da effettuare entro l’anno scolastico 2007/2008.


Sezione giovani: € 350 alla scuola vincitrice, da spendere in materiale didattico; € 350 alla classe vincitrice, come contributo a visite didattiche da effettuare entro l’anno scolastico 2007/2008

Sezione amatori: vincitore unico € 800

Sezione professionisti: vincitore unico € 1.000


La scadenza per la presentazione dei lavori è fissata alle 13 del 31 gennaio 2008. Il tutto dovrà pervenire alla segreteria del concorso, all’Assessorato provinciale alle Politiche sociali e sanitarie - Area Infanzia e Adolescenza (p.le Barezzi, 3 - 43100 Parma).

Le opere migliori saranno premiate ed esposte nel corso della prima Conferenza provinciale della famiglia, “Educarsi per educare“, prevista a Parma dal 18 al 20 aprile 2008.


I numeri delle famiglie in provincia di Parma: +15,46% in dieci anni

In provincia di Parma i nuclei familiari fanno registrare, negli ultimi 10 anni, una crescita rilevante: se nel 1997 erano 164.560, essi raggiungono oggi quota 190.007, con un aumento complessivo di 25.447 famiglie (+15,46%) e un incremento rispetto al 2006 di 2.208 nuclei
Le famiglie, inoltre, aumentano ad un ritmo più elevato rispetto alla popolazione, a causa della diminuzione della dimensione media dei nuclei stessi

La composizione dei nuclei familiari ci dice che le famiglie unipersonali sono quelle più numerose, il 37% del totale al 1° gennaio 2007.


La Rete per la famiglia: tre anni di attività

La Rete provinciale per la famiglia, costituita nel 2004 dall’Assessorato alle Politiche sociali e sanitarie della Provincia di Parma, ha come obiettivo privilegiato quello di “fare sistema” tra le associazioni che operano nel settore, al fine di programmare interventi condivisi tra tutte le risorse presenti sul territorio. La rete nasce infatti dalla consapevolezza dell’importanza del ruolo sociale e culturale che l’associazionismo e il volontariato rivolto alla famiglia svolgono per la promozione e la salvaguardia dei valori e dei diritti della famiglia stessa. La rete lavora attraverso un gruppo di coordinamento, chiamato a riflettere sul “tema famiglia” in senso ampio, trasversale ed onnicomprensivo, e due gruppi tematici dedicati a bisogni emergenti proposti dalle singole associazioni: uno sull’educazione e l’altro sulle tariffe dei servizi.


Diverse le iniziative firmate finora: dalla realizzazione del quaderno informativo “Obiettivo famiglia” alla creazione di uno spazio speciale, sul sito internet della Provincia, per agevolare gli scambi tra le associazioni e tra queste e la cittadinanza; dal primo report quantitativo “Luci ed ombre sulla famiglia nella provincia di Parma”, elaborato nel 2007 in collaborazione con l’Osservatorio provinciale sulle politiche sociali, alla realizzazione di una tariffa agevolata per i trasporti extraurbani ed interurbani rivolta alle famiglie con 5 più componenti (iniziativa in collaborazione con l’Assessorato ai Trasporti della Provincia di Parma e la Tep). Per l’immediato futuro, l’impegno più rilevante rimane quello della prima Conferenza provinciale della famiglia, “Educarsi per educare”, che si terrà a Parma dal 18 al 20 aprile 2008.



Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -