PARMA - La Provincia promuove gli amministratori di sostegno

PARMA - La Provincia promuove gli amministratori di sostegno

PARMA - Una figura nuova, poco conosciuta, una persona che sceglie di accompagnare chi è più in difficoltà seguendo un percorso individuale tale da sostenere la vita e l’autonomia dell’altro”. Alla promozione dell’amministratore di sostegno la Provincia dedica una serie di iniziative presentate oggi dall’assessore Tiziana Mozzoni insieme a Giuseppe Mambriani presidente della Fondazione Trustee, che si occupa di favorire la domiciliarità delle persone disabili.

Dopo il Registro degli amministratori di sostegno, la prima iniziativa del genere in Italia, istituito lo scorso settembre presso l’assessorato provinciale alle Politiche sociali e sanitarie, arriva ora la formazione destinata in particolare alla rete del volontariato. “Il nostro obiettivo è quello di promuovere la figura degli amministratori di sostegno, una realtà che a Parma conta circa 200 aderenti per lo più conviventi o parenti di persone che hanno o avranno questa necessità – ha detto l’assessore Mozzoni - L’istituzione del Registro ci ha permesso di avere uno strumento in più, un albo al quale i giudici tutelari possono accedere. Sono già state valutate quattro domande in pochi mesi e ci auguriamo che il lavoro sul territorio possa sollecitare nuove assunzioni di responsabilità”.


La figura degli amministratori di sostegno, che andranno di fatto a coadiuvare il lavoro dei Giudici tutelari, è essenziale in quei casi in cui la rete familiare non esista o in essa non vi sia nessuno in grado di farsi carico della persona. La Legge 6/2004, in particolare, ridisegnando gli interventi di protezione previsti nel codice civile, introduce l’Amministrazione di sostegno come misura finalizzata a tutelare, con il minor sacrificio possibile della capacità, le persone in tutto o in parte prive di autonomia nelle funzioni della vita quotidiana, con interventi di sostegno temporaneo o permanente.


Il registro ha una struttura articolata in sezioni, una per ciascun Distretto socio-sanitario e vi si accede con una domanda all’assessorato provinciale alle Politiche sociali e sanitarie.

Per gli iscritti vengono organizzati con cadenza annuale corsi di formazione e aggiornamento realizzati in collaborazione con la Fondazione “Trustee” e i Giudici tutelari.

La Fondazione Trustee, come ha spiegato Mambriani, è attiva su questi temi dal 1998: “abbiamo trovato nella nostra attività molto interesse ma anche molti dubbi del tutto ragionevoli vista la responsabilità richiesta all’amministratore di sostegno. Ci siamo mossi in particolare sul contratto di “trust” ovvero nell’ambito della tipologia di accordi che possono regolare la relazione fra la persona disabile e l’amministratore, un legame finalizzato a favorire la domiciliarità.”

La Fondazione “Trustee” in collaborazione con i Giudici Tutelari del Tribunale di Parma, l’assessorato alle Politiche sociali della Provincia e i Distretti Socio-sanitari, ha promosso la realizzazione di corsi di formazione, rivolti ad operatori dei servizi, volontari di associazioni, di cooperative sociali e familiari, finalizzati a fare conoscere il nuovo strumento normativo ed a promuoverne l’utilizzo.


I corsi sono stati realizzati in varie sedi territoriali (Noceto, Parma, Langhirano, Collecchio) , per avvicinare e raggiungere il maggior numero possibile di interessati, ed hanno riscosso ovunque un buon successo, in termini di iscritti e partecipanti.

Il prossimo appuntamento è a Fidenza con un corso che inizia giovedì 18. Nel mese di Febbraio 2007, si prevede l’avvio di uno specifico corso rivolto a volontari, che abbiano svolto attività non episodica nel mondo dell’associazionismo e della cooperazione sociale, e ad operatori dei servizi pubblici, disponibili ed interessati a svolgere l’attività di Amministratore di Sostegno.

La partecipazione al corso può dare titolo per l’iscrizione al Registro Provinciale degli Amministratori di Sostegno, istituito dalla Provincia di Parma con delibera n. 73 del 27 settembre 2006.

Il Corso è articolato in due moduli (giuridico-fiscale e socio-sanitario) per un totale complessivo di 7 incontri. L’avvio è previsto per il 13 febbraio 2007.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

\

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -