PARMA - Meeting Giovani: abitare il mondo è il tema di quest’anno

PARMA - Meeting Giovani: abitare il mondo è il tema di quest’anno

PARMA - Anche quest’anno si ripete l’esperienza del Meeting Giovani, un’importante opportunità di incontro tra il mondo dei giovani e quello degli adulti, un’occasione di confronto tra i ragazzi e quanti si interessano alle problematiche dell’adolescenza: le scuole, il volontariato, le associazioni culturali, le istituzioni.


Realizzato per la prima volta nel 1994 dagli operatori dello Spazio Giovani dell’Azienda USL Parma, il Meeting – giunto alla tredicesima edizione - ha addirittura varcato i confini provinciali e nazionali. Un modello, dunque, nato a Parma, ma che sembra essere apprezzato anche altrove.

“E’ un vero e proprio “percorso di lavoro” – afferma Paola Salvini, responsabile dello Spazio Giovani dell’AUSL -, iniziato in autunno e che terminerà con tre giornate di convegno – il Meeting, appunto - che si terranno presso il Teatro al Parco dal 19 al 21 aprile. Un lavoro che vede coinvolti i giovani, attori principali, i loro insegnanti, ma anche le istituzioni: Amministrazione Provinciale, Comune di Parma, Università, Ufficio Scolastico, Regione Emilia Romagna, che dà il patrocinio all’evento, e Fondazione Cariparma. A questo si aggiunge – continua la Dirigente - la collaborazione di altre realtà, quali scuole di danza, compagnie teatrali, la Galleria dei Pensieri”.


Abitare il mondo è il tema che ha accompagnato le attività scolastiche dei ragazzi, intrecciandosi con lezioni e verifiche ed offrendo nuove opportunità di crescita. “I ragazzi e le ragazze, crescendo, allargano il loro sguardo ed il loro raggio d’azione. – spiega la Salvini – Si ha l’opportunità e l’urgenza di uscire e fare della cose fuori, insieme ad altri. Fuori si trova un mondo tutto da guardare, da ascoltare, da fare, ma anche un mondo che è popolato da altri, che guardano, ascoltano, fanno. Ci sono gli amici, ma anche no. I simili e i diversi. Abitarlo, il mondo, significa conoscerlo e imparare a collocarcisi, a trovare le proprie strade, per percorrerle, le persone con le quali accompagnarsi. Abitare il mondo significa viverlo in prima persona, insieme agli altri. Ancora una volta – conclude la responsabile – l’entusiasmo contagioso dei giovani e la collaborazione degli insegnanti, rappresentano il cuore di questa esperienza, che sarà restituita alla città, nelle tre giornate di aprile, quando i ragazzi si confronteranno, discuteranno e si divertiranno, riflettendo insieme con relazioni, dibattiti, musica, canzoni, teatro, danza…”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nei giorni scorsi, presso l'Istituto Toschi, sono stati scelti, fra i lavori degli studenti, il segnaluogo, che verrà esposto durante le giornate del Meeting e l'immagine grafica, che darà vita alle locandine e agli inviti. Questi i vincitori, per il segnaluogo: primo posto Marco Reggiani, secondo posto Cristian Polizzi, terzo posto, parimerito, Vanessa Risoleo e Simona Sartori; per l'immagine grafica: primo posto Linda Bonini, secondo posto Enrica Bernini e terzo posto Gabriele Pollina. Un ringraziamento particolare, agli insegnanti Giuseppe Occhi, Ezio Bianchi e Cristina Antognarelli.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -