Parma: ospedale di Fidenza, donazione alla cardiologia

Parma: ospedale di Fidenza, donazione alla cardiologia

PARMA - L'Unione Parmense Industriali, con il contributo anche del Rotary Club di Salsomaggiore, dona all'U.O. di Cardiologia dell'Ospedale di Vaio un'attrezzatura completa di ultima generazione per l'esecuzione di test ergometrico. Si tratta dell'esame più comunemente noto come "test da sforzo", cioè della registrazione dell'elettrocardiogramma, mentre il paziente compie uno sforzo opportunamente graduato e monitorato.

 

Con questa attrezzatura l'esercizio può essere svolto sia su cyclette, che su pedana mobile. La qualità dell'esame, a partire dalla modalità di esecuzione per finire con la registrazione dell'elettrocardiogramma su dodici derivazioni, è di elevato livello. Ciò è di fondamentale importanza, data l'estrema delicatezza del particolare settore diagnostico in cui questa strumentazione si trova ad operare. Infatti, si tratta soprattutto di valutare pazienti in cui occorre o porre diagnosi di malattia coronarica, o verificare l'efficacia di una terapia intrapresa per la presenza già nota di un problema di questo tipo.

 

"Considerando l'elevata e crescente incidenza delle coronaropatie, sotto forma sia di danno permanente del cuore (infarto miocardico), che di transitoria ed intermittente sofferenza delle cellule del muscolo cardiaco (angina pectoris) - commenta Paolo Moruzzi, direttore dell'U.O. di cardiologia - si comprende facilmente come l'elettrocardiogramma eseguito sotto sforzo costituisca un fondamentale approccio alla prevenzione cardiovascolare. Una diagnosi tempestiva in questo particolare settore consente, infatti, di arrivare, in tappe successive, a migliorare l'irrorazione del cuore e, per mezzo di essa, il suo funzionamento. Il test da sforzo si trova così spesso all'inizio del percorso che porta al trattamento di tipo farmacologico e/o interventistico - in sala di emodinamica con angioplastica e applicazione di stent che mantengono aperto il vaso malato o in sala operatoria con la rivascolarizzazione chirurgica -.

In sostanza, l'importanza di questa metodica diagnostica di base è tale che ottenere le informazioni più precise ed attendibili è di interesse primario. L'attrezzatura donata - conclude il direttore - costituisce un aggiornamento tecnologico di primo livello nello screening diagnostico cardiovascolare".

 

 

Lunedì 14 luglio, alle  ore 11.30, nel reparto di cardiologia dell'Ospedale di Vaio, si terrà la cerimonia, alla presenza del Sindaco di Fidenza, Giuseppe Cerri.

Saranno presenti, per l'AUSL: Maria Lazzarato, direttore generale, Paolo Moruzzi, Gianluca Giovanardi, direttore del presidio ospedaliero, Maria Rosa Salati, direttore del distretto di Fidenza; per l'Unione Parmense degli Industriali: il presidente, Daniele Pezzoni e il direttore Cesare Azzali; per il Rotary Club di Salsomaggiore: il presidente Maria Mercedes Carrara Verdi, Renato Zucchi, Gian Luigi Oretti, Alberto Verderi e Giuseppe Amoretti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -