Parma: Ponte Vetto, riaperta a doppio senso la Sp17

Parma: Ponte Vetto, riaperta a doppio senso la Sp17

PARMA - Sta tornando alla normalità la situazione delle strade nel nevianese. Grazie ai lavori eseguiti dalla Provincia, per un ammontare di 600mila euro,  si è intervenuti in sette situazioni gravi a causa degli smottamenti, 5 dei quali sulla provinciale 17 della val d'Enza. Oggi l'assessore provinciale alla Viabilità Andrea Fellini, insieme al sindaco di Neviano Giordano Bricoli, al dirigente del servizio provinciale Viabilità Ermes Mari e i tecnici dell'impresa hanno compiuto un sopralluogo in località Ceretolo, dove è stato definitivamente ripristinato il doppio senso di marcia.


La strada infatti era stata chiusa completamente al traffico durante i mesi di settembre e ottobre per permettere la realizzazione del muro di sostegno della carreggiata franato nell'aprile scorso a causa delle piogge. L'intervento ha avuto un costo complessivo 300mila euro ed è consistito nella costruzione di un muro di sostegno, con la ricostruzione dell'intera carreggiata stradale e l'esecuzione di opere di drenaggio.

 

"E' importante sottolineare come la Provincia, in una situazione non facile vista la particolare complessità e delicatezza dell'opera, sia riuscita non solo a eseguire i lavori nei tempi preventivati contenendo il più possibile i disagi, ma anche a ripristinare la sicurezza della strada messa a rischio in più punti" ha spiegato Fellini.

 

"Dopo l'emergenza alluvionale, si è agito con tempestività realizzando interventi che hanno complessivamente riqualificato la viabilità sia sulla provinciale che sulla strada della Valtocana - ha detto Bricoli -  Nella zona di Ceretolo che oggi abbiamo visitato il problema è risolto. La Provincia ha risposto positivamente ad una nostra criticità, la viabilità è infatti per la nostra zona l'ambito che presenta i maggiori problemi".

 

La riapertura è avvenuta in due fasi: prima a senso unico alternato, con contestuale riapertura del ponte sul fiume Enza (oggetto di lavori di messa in sicurezza), e, attese le due settimane necessarie alla completa maturazione dei calcestruzzi delle opere strutturali, a doppio senso. Al sopralluogo di questa mattina, proseguito con una visita anche al cantiere di Sella di Lodrignano, era presente anche il consigliere provinciale Massimiliano Cavatorta.

 

I lavori terminati sulla provinciale 17 rientrano nell'ambito degli interventi eseguiti dalle provincia su 41 frane e smottamenti, per un totale 3.573.000 euro. Ai 39 cantieri annunciati e appaltati per 3.348.000 euro e con il contributo di 924.000 euro della Regione Emilia Romagna, si sono infatti aggiunti due nuovi interventi resi necessari dopo le piogge di ottobre e novembre (importo lavori 225.000 euro, finanziati con fondi del bilancio provinciale).

 

In quei 39, i lavori hanno previsto la messa in sicurezza dei dissesti che si sono verificati in varie strade provinciali, con interventi riguardanti opere strutturali di consolidamento del corpo stradale e delle carreggiate, quali muri di sostegno in sottoscarpa e in controripa, stabilizzazione delle scarpate, opere varie di drenaggio, gabbionate e reti paramassi, e la predisposizione di un by-pass provvisorio sul torrente Recchio all'ingresso di Noceto sulla SP357R in attesa della costruzione del nuovo ponte al posto di quello esistente in precarie condizioni statiche.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -