Parma: Sergio Bertani è il nuovo presidente di Acer

Parma: Sergio Bertani è il nuovo presidente di Acer

PARMA - Sergio Bertani, direttore di Smtp, ingegnere, 61 anni è il nuovo presidente di Acer Parma (Azienda casa Emilia-Romagna). Lo ha eletto la Conferenza degli Enti riunita in Provincia per l'approvazione del bilancio consuntivo 2007.


Bertani succede a Romano Vitali dopo 17 anni di presidenza. La Conferenza ha nominato anche Giovanna Marelli, dirigente del Servizio bilancio del Comune di Parma alla vice presidenza, in sostituzione di Ruggero Mordacci e Lucia Mirti, responsabile degli Affari legali di Enìa Spa, consigliere delegato al posto di Giuseppe Saglia.

"Ringrazio di cuore Romano Vitali - ha detto Vincenzo Bernazzoli, presidente della Provincia di Parma - anche a nome di tutti i Comuni qui presenti, per il lavoro e l'impegno che in tutti questi anni ha dedicato ad un ente fondamentale per il nostro territorio. Pur nei cambiamenti che hanno modificato il ruolo e le funzioni di questa realtà - ha continuato Bernazzoli - non sono mai venuti meno l'impegno e gli obiettivi di garantire e tutelare il diritto alla casa delle fasce più deboli. Il lavoro svolto in questi anni da Vitali e dal consiglio d'amministrazione uscente ha garantito quella credibilità che consentito di ottenere l'adesione e la fiducia di ben 42 Comuni della nostra provincia, praticamente tutti quelli in possesso di edilizia residenziale pubblica".

Secondo il bilancio consuntivo 2007 approvato oggi, gli alloggi gestiti da Acer Parma al 31 dicembre 2007 ammontano complessivamente a 6.322 unità, con un incremento di 40 unità rispetto al 2006. Se a questi si sommano le unità immobiliari di uso diverso da quello abitativo si arriva 9.691 unità gestite.


Nel 2007 gli alloggi ripristinati e riammessi nel circuito delle nuove assegnazioni e della mobilità sono stati 367, che si aggiungono ai 402 del 2006, per un totale di 769 alloggi. In soli due anni questo dato rappresenta il 15% del patrimonio in gestione.


Nel corso dell'anno sono state oltre 1.200 le attività di pronto intervento manutentivo su chiamata degli assegnatari, con un miglioramento della tempestività e della qualità.
Per quanto riguarda il conto economico, il valore dei ricavi ordinari d'esercizio (valore della produzione) ammonta a 11,124 milioni di euro, con un incremento di oitre 203 mila euro rispetto al 2006. Valutando i costi correlati, pari a 10,88 milioni di euro, si ha una differenza positiva tra valore e costi della produzione per quasi 234 mila euro.


Il risultato economico ante imposte è positivo per 412.350 euro, con le imposte dirette contabilizzate per 338.212 euro e quindi con un utile in chiusura di esercizio di 74.128 euro.
Tra le riduzioni di spesa evidenziate nel 2007 c'è quella relativa al personale, che si attesta ad oltre 3 milioni di euro, in calo di circa 100 mila euro rispetto al 2006.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -