PARMA - Si celebrano i 100 anni di Giovannino Guareschi

PARMA - Si celebrano i 100 anni di Giovannino Guareschi

PARMA - Sarà una grande festa per Giovannino Guareschi, a cento anni dalla nascita dell’autore del “Mondo piccolo”. In occasione di questo importante anniversario, i Comuni di Roccabianca e di Busseto (Parma), in collaborazione con la Provincia di Parma e il Comitato Nazionale per le celebrazioni della nascita di Giovannino Guareschi, ospitano la manifestazione “Buon compleanno, Giovannino!”: dal 1° al 4 maggio, mostre, eventi, spettacoli e tanto altro, in un’iniziativa che apre ufficialmente l’anno guareschiano e che intende proporre Guareschi al grande pubblico non solo come scrittore della saga immortale di don Camillo e Peppone ma nelle sue molteplici e meno note attività di scrittore, umorista, disegnatore, giornalista, polemista, autore radiofonico, sceneggiatore di film, di pubblicità per la tv e programmi radiofonici.


Numerosi gli appuntamenti in programma nei quattro giorni: tra questi, l’inaugurazione del Museo del Mondo piccolo e del monumento dedicato all’autore (il 1° maggio alle 12 a Fontanelle) e la presentazione dell’Archivio Guareschi dopo il riordino, l’inventariazione, la catalogazione e la digitalizzazione dei documenti (“Prove d’archivio”, il 3 maggio alle 10,30 alla Casa Guareschi di Roncole Verdi). Nella giornata del 1° maggio sarà tra l’altro possibile ottenere l’annullo filatelico del francobollo emesso per le Celebrazioni.


L’iniziativa è stata presentata oggi nella sede della Provincia di Parma.

“Il centenario arriva nel Mondo piccolo, nei luoghi di Guareschi. Quelli che l’hanno ispirato e che l’hanno fatto diventare ciò che è stato: scrittore, umorista, giornalista e tanto altro, sempre caratterizzato da un profondo attaccamento al territorio”, ha detto Vincenzo Bernazzoli, presidente della Provincia e del Comitato nazionale per le celebrazioni del centenario. “Questi quattro giorni – ha aggiunto - saranno un’occasione importante per portare l’attenzione nazionale non solo sul personaggio Guareschi ma anche sul nostro territorio: anche per apprezzare gli interventi che sono stati fatti nella Bassa, e che l’hanno valorizzata dal punto di vista sia culturale sia turistico”.


“In questa iniziativa stiamo mettendo davvero grandissimo impegno”, ha commentato il sindaco di Roccabianca Giorgio Quarantelli, che ha ringraziato la Provincia, la Regione e gli altri enti che stanno concorrendo alla buona riuscita del centenario: “Quello che fino a pochi anni fa era una sogno ora è diventato realtà grazie al contributo di tanti”.


Convinto il sostegno di Banca Monte Parma: “Siamo veramente lieti di aver potuto contribuire a questa iniziativa – ha spiegato il presidente Alberto Guareschi - per tutto quello che Giovannino Guareschi ha saputo esprimere. È una fotografia, la sua, che rappresenta un patrimonio non solo della Bassa ma di Parma e di tutta la provincia”.


Il programma è stato brevemente illustrato da Egidio Bandini, vice presidente del Club dei Ventitré, che si è soffermato in particolare su “Prove d’archivio”: “Sono oltre 200mila i documenti dell’archivio di Giovannino Guareschi: un fondo sterminato che continua a riservare sorprese straordinarie”. Al riordino e all’inventariazione, catalogazione e digitalizzazione dei documenti di Guareschi ha contribuito la Fondazione Monte di Parma: “Siamo estremamente felici di avere contribuito a questo lavoro – ha detto il vice presidente Franco Tedeschi - che offre una preziosa testimonianza sull’opera di Guareschi e mette a disposizione di tutti gli interessati una grande quantità di materiali di grande interesse”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla conferenza stampa è intervenuto anche l’assessore alle Politiche culturali del Comune di Parma Lorenzo Lasagna, che ha espresso “Viva soddisfazione e ringraziamento al presidente Bernazzoli e ai sindaci del territorio. Il progetto presentato oggi – ha osservato - ribadisce la filosofia di questo comitato: la stretta interdipendenza e collaborazione tra i territori. A riprova del buon lavoro di squadra condotto fin qui, posso annunciare che la mostra in corso a Parma in San Ludovico, “Giovannino Guareschi. Nascita di un umorista”, nella prima settimana di apertura ha fatto registrare oltre duemila visitatori: è un segnale molto incoraggiante”.




Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -