Parma: vicini di casa in festa

Parma: vicini di casa in festa

PARMA - Una festa per conoscersi un po' di più e stringere amicizia. Sono i vicini di casa, proprio quelli della porta accanto, i protagonisti sabato 24 maggio dei 25 incontri promossi in città e nel territorio dall'Azienda Casa Emilia-Romagna (ACER) di Parma, in collaborazione con la Provincia, il Comune di Parma e Fidenza e con l'adesione di Apla Confartigianato. Una festa che ha l'obiettivo di valorizzare la vicinanza intesa come primo momento di socializzazione, che incoraggi rapporti quotidiani basati sulla solidarietà piccola e grande alla scoperta di nuove amicizie.


Nata nel 1999 nel 17e arrondissement di Parigi e divenuta nel 2004 europea, alla festa lo scorso anno hanno partecipato oltre 7milioni di persone in tutta Europa.

La terza edizione della Festa dei vicini in programma sabato 24, è stata presentata  mercoledì nella sala consiliare della Provincia dagli assessori alle Politiche abitative provinciale Ettore Manno e comunale Marino Giubellini, da Romano Vitali, presidente Azienda Casa Emilia Romagna di Parma e Alberto Bertoli in rappresentanza di Apla artigianato.

 

La serie di eventi organizzata da Acer poggia le proprie basi sulle "autogestioni", ovvero le realtà che "governano" la vita degli edifici di edilizia residenziale pubblica. "Gli autori delle nostre feste sono i cittadini che riescono a coinvolgere altre persone" ha detto il presidente di Acer presentando il programma. "Quest'anno le feste saranno 13 a Parma, 7 nel Comune di Fidenza, 3 in Salsomaggiore Terme, 1 nel Comune di Noceto ed 1 nel Comune di Bedonia. Per il secondo anno consecutivo parteciperà la comunità di San Egidio e molte feste coinvolgeranno più edifici" - ha ricordato Vitali.

 

Ogni iniziativa:  aperitivo, pranzo, oppure una merenda o una cena, saranno animati da gruppi di intrattenimento, musicisti, artisti di strada e giocolieri, soprattutto per i più piccoli, perché possano socializzare giocando insieme. A ricordo della giornata verrà pubblicato il notiziario aziendale e distribuito successivamente il dvd con le riprese fatte nelle varie feste.

"Grazie ad Acer, questa festa è entrata progressivamente nel patrimonio della cultura del nostro territorio. I rapporti e le relazioni di vicinato se vissuti bene aiutano a far crescere la percezione della sicurezza. In più iniziative come questa contribuiscono alla salvaguardia del patrimonio pubblico - ha spiegato Manno -  Per questo sarebbe importante estenderla a tutto il territorio e fare in modo che coinvolga tutti i vicini".

 

Un invito questo accolto da Giubellini. "Il buon vicinato è unio degli aspetti più positivi per ripristinare quel senso di solidarietà di cui la nostra società ha così bisogno - ha detto l'assessore del Comune di Parma - Qualche giorno fa abbiamo letto che sono circa 2 milioni in Italia le cause di condominio pendenti, un dato che dà l'idea dei dissidi che ci sono".

La giornata europea della festa dei Vicini risponde al desiderio di legami, incontri e condivisione promuovendo rapporti cordiali con i vicini tutto l'anno, in uno spirito di aiuto reciproco e tolleranza. Una nuova dinamica nella quale Confartigianato Apla si riconosce come ha sottolineato Bertoli: " ci sentiamo parte attiva in questa festa e siamo felici di partecipare a questa terza edizione e in particolare all'evento di Fidenza che ci coinvolge proprio come vicini di casa".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'appuntamento di sabato 24 vale anche per i promotori che , come ha detto l'assessore Manno, intendono essere protagonisti della giornata, proprio come vicini di casa.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -