Pedofilia, nuove accuse a Ratzinger: ''Non rimosse prete nell'85''

Pedofilia, nuove accuse a Ratzinger: ''Non rimosse prete nell'85''

Pedofilia, nuove accuse a Ratzinger: ''Non rimosse prete nell'85''

ROMA - Arriva dagli Stati Uniti una nuova dura accusa contro il Papa, con documenti che proverebbero la resistenza alla rimozione di preti pedofili operata dall'allora cardinale Ratzinger, per timore che ciò avesse conseguenze sulla Chiesa. Una lettera in particolare, ottenuta dall'agenzia di stampa Ap, mostrerebbe come nel 1985 Joseph Ratzinger, sconsigliò di ridurre allo stato laicale un sacerdote californiano che aveva molestato minori.

 

Il Vaticano, spiegando che l'allora cardinale Ratzinger non dispose la riammissione di Kiesle, ma suggerì prudenza, ha stigmatizzato i continui tentativi di coinvolgere il Papa in scandali, segnalando "cinque inesattezze" nella ricostruzione portato in luce dall'agenzia Ap.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -