Per i consumatori un pò di respiro: al via la stagione dei saldi

Per i consumatori un pò di respiro: al via la stagione dei saldi

Per i consumatori un pò di respiro: al via la stagione dei saldi

Il momento tanto atteso, soprattutto in considerazione dell'aumento esponenziale del costo della vita negli ultimi anni, è arrivato. Sabato 5 luglio prende il via la stagione dei saldi estivi, che si concluderà il 5 settembre. Due mesi in cui i consumatori potranno acquistare a prezzi vantaggiosi capi d'abbigliamento, calzature e altri prodotti scontati. Un opportunità importante anche per i commercianti, che sperano di recuperare i trend negativi registrati nel 2008.

 

I saldi estivi, su richiesta anche di Confesercenti, iniziano con 2 giorni d'anticipo rispetto a quanto sarebbe regolamentato: la Regione, con una delibera dell'11 giugno, ha modificato, anticipandolo, il periodo di effettuazione delle vendite di fine stagione estive perché in tal modo si comprende un sabato in più, una giornata, quindi, in cui i consumatori si dedicano agli acquisti.

 

Inoltre l'avvio dei saldi estivi coincide quest'anno con la "Notte Rosa" programmata nei Comuni della costa e quindi gli Enti locali potranno autorizzare orari di apertura prolungati degli esercizi commerciali.

 

Da una indagine Publica Res effettuata per Fismo, l'associazione del settore moda aderente a Confesercenti, risulta che otto italiani su dieci considerano importante acquistare capi d'abbigliamento o calzature, ma 4 di questi hanno dovuto ridurne l'entità, 3 l'hanno mantenuta invariata e soltanto i rimanenti 3 sono riusciti ad incrementare la propria spesa.

 

Sette persone su dieci considerano la qualità prioritaria rispetto alla quantità ed al prezzo e 6 aspettano i saldi per mettere a segno gli acquisti più importanti della stagione.

 

Questo è l'identikit dei consumatori di abbigliamento e calzature, un comparto che in Italia muove ogni anno un giro d'affari di circa 70 miliardi di euro.

 

I saldi sono un'occasione non solo per i consumatori, ma rappresentano un'opportunità importante di affari anche per i commercianti che nel 65% dei casi realizzano con i saldi tra il 20 e il 30% del fatturato annuo, nel 25% dei casi arriva addirittura al 40-50% e nel 10% la quota dei saldi arriva al 10% massimo del fatturato annuo.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Emilia-Romagna sono 12.663 gli esercizi commerciali del settore moda interessati dai saldi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -