Per il 2010 la Provincia di Forlì-Cesena punta su infrastrutture viarie e telematiche

Per il 2010 la Provincia di Forlì-Cesena punta su infrastrutture viarie e telematiche

Per il 2010 la Provincia di Forlì-Cesena punta su infrastrutture viarie e telematiche

Che il 2009 sia stato un anno duro lo ricorda anche il Presidente della Provincia, Massimo Bulbi: "La crisi ha toccato in maniera forte anche la nostra provincia". Punto di orgoglio "la capacità di ragionare tutti insieme, associazioni di categoria, sindacati, istituzioni e banche, per mettere in campo le possibili soluzioni". Guardando al 2010 la priorità va alle infrastrutture: dai collegamenti tra montagna e pianura, al casello del Rubicone, alla via Emilia Bis, alla Cervese.

 

Tornando parlare della crisi, Bulbi sottolinea l'importanza di avere considerato "all'interno del Patto per lo sviluppo iniziative, come il protocollo d'intesa con le banche, che poi altri enti hanno potuto mettere in campo, ma che noi avevamo previsto".

 

"Nel 2010 dobbiamo continuare ad infrastrutturare, partendo dai collegamenti vallivi ed intervallivi, dalla Bidentina alla Cervese di Forlì e Cesena. La priorità va ovviamente alle opere già in essere, come il casello del Rubicone, un intervento che dovrebbe essere portato a termine nell'arco dei due anni. Un'altra opera fondamentale è la via Emilia Bis che permetterebbe di deviare il traffico dalla via Emilia, lasciando spazio per trasporto pubblico locale e ciclopedonale". Fondamentali per gli investimenti, secondo il Presidente, gli interventi del Governo per togliere i vincoli del Patto di Stabilità.

 

"Non ultime le infrastrutture telematiche - conclude Bulbi - Continueremo a cablare tutto il territorio e, grazie all'accordo con la Regione, contiamo di averlo coperto tutto entro il 2010".

 

Chiara Fabbri

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -