Perugia, delitto Meredith: incursione di ignoti nella casa dell'omicidio

Perugia, delitto Meredith: incursione di ignoti nella casa dell'omicidio

Perugia, delitto Meredith: incursione di ignoti nella casa dell'omicidio

Alcuni coltelli e una candela. Li hanno trovati nel casolare di via della Pergola a Perugia, dove la notte tra il primo e il 2 novembre del 2007 fu uccisa la studentessa inglese Meredith Kercher, gli agenti della Squadra Mobile mercoledì mattina, quando intorno alle 11 sono entrati nell'abitazione per prelevare alcuni oggetti appartenenti alle due coinquiline della ragazza assassinato, come disposto dalla Corte d'Assise. Una macabra scoperta che fa pensare ad un rito.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Immediatamente la magistratura ha avviato un'indagine. La candela, però, potrebbe essere già stata presente all'interno della casa del delitto e sarebbe stata di proprietà di una delle coinquiline e amiche della studentessa uccisa. Vastissima è la gamma di ipotesi al vaglio degli inquirenti che vogliono chiarire dinamica e ragioni di quell'incursioni. Si va da quella di un ‘rito' da parte di qualche setta o gruppo, fino al gesto intimidatorio nei confronti di qualcuno, anche se non è ben chiaro verso chi potrebbe essere indirizzata un'intimidazione simile.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -