Perugia, trovata uccisa in casa. Fermato l'ex marito

Perugia, trovata uccisa in casa. Fermato l'ex marito

Colpita alla gola con un oggetto metallico appuntito. Così è morta la 50enne Marisa Radicchia, la donna trovata morta in casa mercoledì mattina a Casa Castalda, piccolo borgo di Valfabbrica nel perugino. Secondo i primi accertamenti il decesso risalirebbe nella tarda serata di martedì. I Carabinieri che indagano sul caso hanno fermato con l’accusa di omicidio volontario l’ex marito, il 57enne Alberto Pietrini, da cui era separata da tempo. Ora è piantonato in ospedale.


Infatti quando i militari sono entrati nell’abitazione, hanno trovato i rubinetti del gas della cucina aperti. Pietrini, invece, si trovava barricato all’interno di un bagno in stato di choc causato dall’inalazione del gas con il quale aveva tentato di togliersi la vita. Il corpo della 50enne, invece, è stato trovato nel soggiorno avvolto dal sangue. A dare l’allarme è stato il figlio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -