Piacenza: ipertensione arteriosa, una giornata di sensibilizzazione

Piacenza: ipertensione arteriosa, una giornata di sensibilizzazione

PIACENZA - Il 17 maggio si svolge la quinta edizione della giornata mondiale contro l'Ipertensione arteriosa promossa in tutto il mondo dalla World Hypertension League. L'evento di sensibilizzazione ha come tema centrale "Sale e ipertensione, i due killer silenziosi".

 

Anche l'Azienda Usl di Piacenza partecipa alla campagna, con un'iniziativa in programma domenica a Bobbio.


Dalle ore 10 alle 17 in piazza San Francesco è allestito un gazebo informativo. Un altro punto informativo è a disposizione della cittadinanza all'interno dell'ospedale di Bobbio. A fornire informazioni e materiale illustrativo sulle modalità di prevenzione dell'ipertensione arteriosa saranno i medici di famiglia e gli specialisti ospedalieri.

 

L'iniziativa piacentina s'inquadra nell'ambito delle manifestazioni previste in tutta Italia a cura della società italiana dell'Ipertensione arteriosa (SIIA).

 

La giornata si svolgerà sotto l'alto patronato della Presidenza della Repubblica e con il patrocinio della presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali.


L'ipertensione arteriosa è la principale causa di malattie cardiovascolari (infarto del miocardio, ictus cerebrale, scompenso cardiaco), che in Italia provocano 240 mila morti ogni anno, pari al 40 per cento di tutte le cause di morte. Inoltre essa predispone anche allo sviluppo di malattie renali, di demenza e anche di nuovi casi di diabete.

 

I dati relativi all'Italia mostrano che circa il 30 per cento della popolazione, ovvero intorno a 15 milioni di persone, soffre di ipertensione arteriosa.

Purtroppo è stato anche rilevato che, nonostante la disponibilità di terapie efficaci per la grande maggioranza dei casi, solo un paziente iperteso su 5 è adeguatamente curato.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -