Piercing, un ragazzo su tre ha complicazioni sanitarie

Piercing, un ragazzo su tre ha complicazioni sanitarie

Piercing, un ragazzo su tre ha complicazioni sanitarie

Un terzo dei ragazzi che portano il piercing si trova a dover fare i conti con complicazioni di qualche natura. L'ha fatto presente Mauro Paradisi, specialista in dermatologia pediatrica, nel corso del congresso della Societa' italiana pediatria a Milano. L'indagine è stata condotta su un campione molto significativo, circa 9mila studenti, facendo emergere che 1 giovane su 3 ha un piercing mentre 1 su 4 e' tatuato. 

 

Il dato che però fa preoccupare, è che circa il 30% degli individui che decidono di mettersi piercing apparentemente innocui, registrano successivamente infezioni e complicazioni e un ragazzo su 100 finisce in ospedale.

 

Anche sul fronte dei tatuaggi ci sono problemi, perché secondo l'indagine il 50% di coloro che svolgono questa professione nel nostro paese, lo fa "senza nessun rispetto per le norme vigenti imposte dall'Istituto Superiore di Sanità", ha accusato Paradisi. Da qui provengono ulteriori rischi per la salute e l'incolulmità di chi si sottopone a questo genere di interventi.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -