Pillola Ru486: Pdl chiede indagine su applicazione legge 194 in Regione

Pillola Ru486: Pdl chiede indagine su applicazione legge 194 in Regione

Pillola Ru486: Pdl chiede indagine su applicazione legge 194 in Regione

Il Pdl bolognese lancia una campagna per chiedere alla Regione Emilia-Romagna un'indagine sullo stato di applicazione della legge 194, "con particolare riferimento alle procedure di prevenzione dell'aborto alla necessaria tutela degli obiettori". Questo "per evitare decisioni improvvise e foriere di conseguenze negative per quanto concerne l'utilizzo della Ru486". Lo spiega il deputato e coordinatore cittadino del Pdl di Bologna, Fabio Garagnani, autore della proposta.

 

Questa azione da settembre si dovrebbe concretizzare in una serie di Ordini del giorno da portare nei Consigli comunale della provincia di Bologna. "A prescindere dalle decisioni del ministero della Sanita', e dai risultati dell'indagine parlamentare opportunamente proposta dal senatore Gasparri, in quanto la tutela della vita e' una realta' troppo importante perche' venga esclusa dall'attivita' del Parlamento, rimane il fatto- scrive Garagnani in una nota- che l'utilizzo della Ru486, a cui sono personalmente contrario, pone un problema di tutela della salute della donna se non e' vincolato al ricovero ospedaliero e agli indispensabili controlli medici cosa che le autorita' sanitarie e la regione Emilia-Romagna dovrebbero ricordare ed attuare".

 

Garagnani sottolinea questo passaggio in virtu' di "dichiarazioni ambigue del presidente Errani che sembrano avvalorare in Emilia-Romagna l'utilizzo indiscriminato della pillola anticoncezionale".

 

 

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -