Pistoia, prendevano a schiaffi i bimbi: arrestate due maestre d'asilo

Pistoia, prendevano a schiaffi i bimbi: arrestate due maestre d'asilo

Pistoia, prendevano a schiaffi i bimbi: arrestate due maestre d'asilo

PISTOIA - Sono accusate di aver picchiato bambini, di averli tenuti chiusi in bagno per ore e di aver costretti a stare immobili e silenzio e persino a mangiare il cibo vomitato. Due maestre di asilo, rispettivamente di 28 e 41 anni, sono state arrestate in flagranza di reato dagli agenti della Squadra Mobile di Pistoia. Ad incastrare le due donne, spiegano gli inquirenti, sono state le immagini delle telecamere piazzate nell'asilo in seguito alle denunce sporte dai genitori.

 

Le prime sono giunte nell'agosto scorso. Alcuni bambini tornavano a casa con contusioni, altri con distorsioni, episodi che per un periodo sono stati ritenuti dai genitori stessi come possibili eventi causati dal gioco degli stessi bambini. L'aumento delle denunce e la decisione di alcune famiglie di togliere i piccoli dalla scuola hanno contributo ad accelerare le indagini. Una decina di giorni fa la decisione di installare le telecamere, che poi hanno portato a luce la triste verità.

 

Secondo quanto ricostruito dalla Squadra Mobile, le due indagate maltrattavano i bambini, sotto i quattro anni, a loro affidati, e costringevano i bambini a mangiare stringendo loro la mandibola per fargli aprire la bocca. E quando avevano fretta, porgevano loro la minestra ancora calda. In un'occasione, invece, avevano preteso che un bambino rimangiasse quello che aveva vomitato.

 

Le risultanze investigative hanno permesso di appurare che le due maestre lasciavano i bambini soli nella stanza dove dormivano, senza vigilanza. E quando piangevano alzavano il volume della radio". Oppure li punivano nel bagno da soli, lasciandoli al buio per lungo tempo. Gli inquirenti hanno inoltre evidenziato come le due operatrici strattonavano violentemente i bambini, o li picchiavano quasi sempre in faccia o in testa. In molte circostanze li costringevano a stare fermi ed in silenzio per lungo tempo, non prevedendo per loro nessun tipo di gioco.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -