Pollini, polvere e peli: bambini a rischio allergie

Pollini, polvere e peli: bambini a rischio allergie

Pollini, polvere e peli: bambini a rischio allergie

Polvere, pollini e peli di animali: sono queste le allergie più diffuse tra i bambini italiani, molti dei quali sono soggetti anche a reazioni allergiche dovute a cibi o bevande. L'ultima indagine realizzata dal Ministero dell'Istruzione e presentata in occasione della Quarta Giornata del Bambino Allergico fornisce un quadro molto dettagliato della situazione. Nel nostro paese, secondo la ricerca, un bambino su cinque in età scolastica (20%) è allergico o molto sensibile a pollini, polvere e peli di animali (cani e gatti in particolare).

 

Un bambino su dieci, inoltre, soffre di patologie asmatiche. Di queste, ben l'80% è causato da allergie. Fortunatamente le percentuali sono più contenute (ma si parla comunque di qualche punto percentuale compreso tra il 2% e il 6%) per quanto riguarda i bambini che soffrono di allergie alimentari.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutti bambini che, comunque, dovrebbero avere a scuola uno spazio a loro adatto, dove non incorrere in pericoli per la loro salute, ma sempre secondo il Ministero dell'Istruzione meno di una scuola su due (42,5%) è n possesso del certificato igienico-sanitario.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -