Polveri sottili, Rimini esaurisce il suo bonus e finisce in 'zona rossa'

Polveri sottili, Rimini esaurisce il suo bonus e finisce in 'zona rossa'

Polveri sottili, Rimini esaurisce il suo bonus e finisce in 'zona rossa'

RIMINI - A Rimini il livello di polveri sottili presenti nell'aria è a un passo dal diventare fuorilegge. Lunedì è stato raggiunto il numero massimo di giorni in cui è consentito lo sforamento dei limiti per le pm10. Negli ultimi tre giorni è tornato sopra il limite di 50 microgrammi per metro cubo, con valori di 61, 69 e 67. Anche le altre città romagnole sono vicine al limite: a Forlì e Faenza gli sforamenti dall'inizio dell'anno sono stati 33, mentre Ravenna 29.

 

Le recenti ondate di maltempo avevano contribuito all'abbassamento dei valori del pm10, ma da sabato i valori sono tornati a salire oltre 50 microgrammi su Forlì, Rimini e Ravenna. E il consolidarsi di un campo di alta pressione che garantirà per i prossimi giorni condizioni di stabilità con prevalenza di cielo poco nuvoloso per il transito di nuvolosità stratificata e di scarsa consistenza e ventilazione debole favorirà sicuramente un ulteriore incremento del pm10.

 

"Non stiamo peggio di molti altri Comuni, siamo nella stessa barca", ha affermato l'assessore comunale all'Ambiente di Rimini, Andrea Zanzini, che spiega: "L'anno scorso gli sforamenti si erano dimezzati rispetto al 2008, ai cui livelli siamo tornati. Quest'anno, complici le temperature rigide, gli impianti di riscaldamento sono tornati a funzionare a buon regime, e questo e' il risultato". Intanto, giovedi' dalle 8.30 alle 18.30 torna il blocco del traffico, per la penultima settimana.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -