Pompei, crollata la Domus dei Gladiatori. Napolitano: ''Una vergogna''

Pompei, crollata la Domus dei Gladiatori. Napolitano: ''Una vergogna''

Pompei, crollata la Domus dei Gladiatori. Napolitano: ''Una vergogna''

ROMA - Una gravissima ferita al patrimonio artistico italiano. Sabato mattina si è disintegrata a Pompei l'intera Domus dei Gladiatori, dove al suo interno gli atleti si allenavano e nella quale deponevano le armi all'interno di alcuni incassi ricavati nei muri. Nelle mura vi erano anche dipinti nella parte sottostante il perimetro della sala. L'edificio, in via dell'Abbondanza, la strada principale della città, era visitabile solamente dall'esterno.

 

"Quello che è accaduto a Pompei dobbiamo, tutti, sentirlo come una vergogna per l'Italia", ha commentato duramente l presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, aggiungendo: "E chi ha da dare delle spiegazioni non si sottragga al dovere di darle al più presto e senza ipocrisie". A causare il danno sarebbero state delle infiltrazioni d'acqua all'interno di un terrapieno esistente al lato della Schola, oppure al peso del tetto della palestra stessa.

 

"Quanto è accaduto ripropone la necessità di disporre di risorse adeguate per provvedere a quella manutenzione ordinaria che è necessaria per la tutela e la conservazione dell'immenso patrimonio storico artistico di cui disponiamo", ha affermato il ministro dei Beni e delle Attività Culturali Sandro Bondi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -