Porretta Terme, "Nuovi Orizzonti Sonori” si conclude con 'Nayla'

Porretta Terme, "Nuovi Orizzonti Sonori” si conclude con 'Nayla'

PORRETTA TERME - E' iniziato il 30 agosto,  "Nuovi orizzonti sonori", il workshop per compositori organizzato dall'Associazione ArsArmonica, con la collaborazione dell'Ensamble "Arscontemporanea",  con il patrocinio del Comune di Porretta Terme e del Centro di musica contemporanea di Milano. All'evento, che sta avendo luogo  a Porretta Terme fino al 3 settembre p.v., parteciperanno compositori under trentacinque, di qualsiasi nazionalità che saranno giudicati da una commissione di affermati professionisti, tra i quali figura il nome della nota compositrice italo-argentina Marcela Pavia.

 

Dopo il grande successo di New York, il festival di Maccagno e i "Concerti di Mezzogiorno" di Villa Tallone, Marcela Pavia giunge a Porretta Terme dove, in occasione del concerto, a chiusura della Kermesse, sarà eseguito il brano della stessa Pavia, "Nayla" per solo flauto, magistralmente eseguito dalla musicista Monica Maroni dell'Ensemble "Arscontemporanea", diretto da Caterina Centofante. Marcela Pavia che parteciperà in qualità di giudice e di compositrice, spiega l'importanza del brano che sarà eseguito nel corso del concerto del 3 settembre.

 

"Un nome arabo antico  "Nayla", che ha un suono particolare, che evoca il nome di una dea antica, che appartiene a un lontano altrove ... questi e molti echi di altri provengono da questa potente simbolo ancestrale. Nome, luogo e suono oltrepassano distanze e tempi, amplificandone il senso magico, ri-suonando gli uni negli altri. Possiamo riconoscere all'interno di noi stessi queste forze, che appartengono al genere umano ... e questo è anche il punto di partenza e " Nayla ". Il brano, segue poi un proprio senso logico, esprimendo ciò che solo la musica riesce a comunicare. Da un punto di vista tecnico, "Nayla" intende oltrepassare gli  ambiti di ritmo puntuale e melodia, senza fare uso di particolari "effetti", per arrivare alla percezione di più strumenti, onde, bande: per così dire il regno del "timbro"".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -