Positivo al test anti-droga? Ti scordi il motorino

Positivo al test anti-droga? Ti scordi il motorino

Positivo al test anti-droga? Ti scordi il motorino

Sei positivo al test anti-droga? Niente patentino per il motore. Prosegue la linea dura del Governo per diminuire i morti e aumentare la sicurezza nelle strade italiane. Ad annunciare la possibile nuova norma in tema di sicurezza stradale è Carlo Giovanardi, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, a margine di un convegno sull'uso di droga organizzato congiuntamente dalla Regione Lombardia e dall'Azienda Sanitaria Locale milanese. La norma prevederà che a tutti i ragazzi che risulteranno positivi ai test anti-droga non venga concesso il patentino per guidare il motorino.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Oggi non è previsto che a un ragazzo che chiede il patentino per il motorino venga fatto il test antidroga. Vogliamo introdurre una norma perché i nostri giovani devono sapere che se vengono trovati positivi al test, non avrà né patentino né patente" ha detto Giovanardi, sottolineando in pratica che per la legge non ci sarà distinzione tra maggiorenni o minorenni sulle strade italiane. "Se sarà positivo andrà a piedi per salvaguardare la sua incolumità e quella degli altri".

"Mi illudo - ha continuato Giovanardi - che il lavoro fatto negli ultimi otto mesi faccia crescere la consapevolezza a chi si è avvicinato e si avvicina con disinvoltura alla cocaina e alla droga in generale, che alla lunga saranno dominati da queste sostanze". Le prime città dove sarà sperimentata la nuova norma dovrebbero essere Cagliari, Foggia, Verona e Perugia.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -