Predappio: "Gocce di Musica", i Magnetika vincono la prima tappa

Predappio: "Gocce di Musica", i Magnetika vincono la prima tappa

PREDAPPIO - C i risiamo, si riparte. Finalmente ci si ritrova nella bella bomboniera del teatro comunale di Predappio per la prima serata di "GOCCE DI MUSICA", rassegna musicale dell'AVIS Provinciale di Forlì-Cesena che arriva alla sua terza edizione con tutti i requisiti per ottenere un ottimo risultato, come già avvenuto nelle due precedenti edizioni. La prima tappa di questa rassegna musicale che vedrà altre quattro serate (Cesena, Cesenatico, Cusercoli, Forlì,per terminare con la finale al Vidia club di S. Vittore prevista l'8 Maggio) inizia molto bene.

 

L'atmosfera è buona molto distesa, le quattro band presenti (Stomp,Magnetika,Hairesis,Una Volta Eravamo in Sette,) ci sembrano ben preparate e concentrate nella competizione, ed anche perfettamente in linea con il regolamento del concorso che prevede per ogni gruppo, l'obbligo di presentare un brano che incentri il proprio testo sul tema della manifestazione che quest'anno risultava sicuramente stimolante ed impegnativo: "Io, Tu, Noi: cittadini del Mondo".

 

Alle 21.45 il presentatore coadiuvato dal dinamico dirigente AVIS, Roberto Malaguri, lancia il primo gruppo della serata "UNA VOLTA  ERAVAMO IN SETTE": sono cinque ragazzi  che rompono il ghiaccio (supportati spiritualmente da uno gnomo posizionato in bellavista su una sedia) e da subito si intuisce di che pasta sono fatti. I loro suoni sono molto delicati e decisi e si diffondo nel tetro creando una atmosfera molto particolare, piacevolmente inusuale, fatta di piccoli particolari che rendono il sound molto ricercato fra il rock più classico e sonorità create da campionatori: suoni che si sposano magistralmente con un bellissimo flauto del cantante del gruppo. "Regalami Un Fiore" (il pezzo in concorso) è un brano incantevole dove flauto,voce,e chitarra escono in modo veramente convincente, come lo sono tutti e cinque i componenti della band, che secondo il mio modesto parere provengono da variegate esperienze musicali.

 

Ribaltiamo la situazione ed arriviamo al secondo gruppo MAGNETIKA, età media 16 anni, il gruppo rock più giovane che abbia mai ascoltato; ma che da subito spazzano via tutti i pregiudizi dovuti alla loro giovane età, si presentano sul palco con una sorprendente sicurezza. Tutto è molto curato, dall'abbigliamento prettamente rock(ma non straccione)ai suoni che escono indubbiamente puliti ed accattivanti, molto coraggiosi nella loro performance al punto tale da proporre la cover di Zombie dei mitici Cramberris, in modo veramente interessante nella voce di Francesco (Magna) come nella parte strumentale del resto della band. Molto bene anche l'esecuzione del brano in concorso "Uguale" che conferma il grande impegno e convinzione che alberga già in seno alla band. Sicuramente per i Magnetika la strada è ovviamente appena iniziata ma mi pare che abbiano imboccato quella giusta e quindi con impegno, entusiasmo ed umiltà potranno raggiungere buone soddisfazioni.

 

Giusto il tempo tecnico per tarare gli amplificatori, ed ecco l'ennesima sorpresa della serata: sul palco irrompono gli STOMP, un vero gruppo Rock (e di quelli tosti) con Deggi, che con la propria voce personalizza ulteriormente il bel genere che esce in modo accattivante dagli ampli degli STOMP. Un gran bel basso che segna e marca il tempo in modo inequivocabile con il resto della band, che avevamo già sentito nella scorsa edizione di Gocce di Musica, e con grande soddisfazione notiamo un ulteriore miglioramento generale, soprattutto nelle padronanza del palco.

 

Il tempo vola, ed arriviamo velocemente all'ultima band, HAIRESIS, anche loro alla seconda partecipazione  a GOCCE DI MUSICA, e devo dirvi che, rispetto alla precedente edizione, hanno fatto sicuramente alcuni passi in avanti. Migliora notevolmente anche la voce del cantante Luca Missiroli, che si amalgama ottimamente con il resto della band. Molto decisi questi quattro giovani (con l'aggiunta di una eccellente bassista) che suonano un genere forte e compresso, alternato da interessanti pause che rendono il tutto sicuramente interessante. Anche per gli HAIRESIS questo trend positivo deve continuare per migliorare affiatamento e sonorità.

 

Arriviamo al verdetto finale che quest'anno ha come novità il coinvolgimento del pubblico, che può votare con un biglietto che verrà poi depositato in una apposita urna e che quindi si affianca al giudizio "tecnico" della giuria. Giuria più pubblico hanno decretato vincitore il gruppo dei Magnetika, che si aggiudicano il passaggio alla finale del Vidia. Il prossimo appuntamento è per venerdì 4 aprile al Teatro Verdi di Cesena.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gerry Di Maio      

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -