Predappio, nasce il "club" delle città di fondazione fascista

Predappio, nasce il "club" delle città di fondazione fascista

Predappio, nasce il "club" delle città di fondazione fascista

PREDAPPIO - Si è concluso l'iter costitutivo dell'Associazione nazionale delle Città di Fondazione. Gli amministratori dei comuni di Latina Tresigallo, Torviscosa, Alghero, Arborea e Predappio, hanno firmato  l'atto che catalizza definitivamente gli enti citati come fondatori dell'associazione. L'associazione che ha come primo intento la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio del Ventennio, realizzato nel periodo fascista.

 

>LE IMMAGINI

 

Il periodo va dagli anni venti e fino al conflitto mondiale. "Oggi -chiosa Fabio Bianchi, eletto nella medesima sede presidente dell'associazione- abbiamo raggiunto il traguardo di un percorso iniziato  cinque anni fa con la mostra e il relativo catalogo di Città di Fondazione Italiane 1928 | 1942". L'evento a cui si riferisce Bianchi, datato dicembre 2005, diede vita ad una serie di collaborazioni con le altre amministrazioni citate e che portarono alla firma del protocollo d'intesa, ovvero il primo momento consociativo.

 

L'allestimento, divenuto dopo la prima tappa pontina itinerante, tra le altre raggiunse la prestigiosa sede di Manhattan. «Da lì -continua Bianchi- ripartiremo per programmare interventi simili e comunque tesi alla promozione di un distretto culturale senza eguali in Italia e nel mondo, lasciando la porta aperti a tutte le municipalità che possano vantare testimonianze significative urbanistico-architettoniche razionaliste e che manifestino volontà di aderire all'associazione". I comuni di Sabaudia, Latina, Pontinia e Aprilia, solo per citare quelli pontini, sono già al lavoro sugli atti amministrativi per dare seguito all'adesione. Ma altri, in Italia, stanno seguendo il medesimo iter. Lo copo è la conservazione artistica e la promozione turistica.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -