Predappio, storia e memoria in un confronto internazionale

Predappio, storia e memoria in un confronto internazionale

PREDAPPIO - Confronto internazionale su Storia e Memoria, binomio inscindibile su cui è nato e cresciuto il paese di Predappio. Ad affrontare questo tema è l'incontro pubblico organizzato dal Comune di Predappio, che vede protagonisti esperti e docenti di Università italiane ed estere, riuniti in una tavola rotonda coordinata dallo storico Mario Proli .
 
L'appuntamento è al Teatro Comunale di Predappio (via Marconi 15) venerdì 25 febbraio alle ore 20,30: la serata sarà aperta dalla proiezione del documentario di Vanessa Roghi dal titolo "Predappio: il Paese del Duce", diretto dalla stessa autrice assieme ad Alessandra Tantillo, con montaggio firmato da Maria Grazia Pandolfo e con la consulenza storica di Sofia Serenelli.
 
L'incontro pubblico proseguirà quindi con una tavola rotonda che vede schierati relatori di altissima caratura: introdotti da Francesco Billi, Assessore alla Cultura del Comune di Predappio, si susseguiranno le relazioni di cinque ospiti, a cui faranno seguito le domande del pubblico.
Ad aprire gli interventi sarà il sindaco di Predappio, Giorgio Frassineti, affiancato dal sindaco di Forlì Roberto Balzani , nella sua doppia veste istituzionale e di professore di Storia Contemporanea presso l'Università degli Studi di Bologna.


Di grande interesse sarà poi la relazione di Christopher J.H. Duggan, docente di Storia Italiana presso la prestigiosa Università britannica di Reading (costantemente nei primi dieci posti per la ricerca, secondo le classifiche stilate dal Times), nonché direttore del Centre for the Advanced Study of Italian Society istitutito nell'Università di Reading. Autore di libri e saggi incentrati sulla storia italiana, Duggan è autore di opere importanti come "La mafia durante il Fascismo" (con prefazione di Denis Mack Smith) e  "La forza del destino. Storia d'Italia dal 1796 a oggi" (Laterza, 2008).
Altro personaggio internazionale presente alla tavola rotonda predappiese è Stephen Gundle, docente di Storia dei mass media all'Università di Warwick. Da anni attento studioso della storia e della cultura italiana, è autore di numerosi saggi e articoli pubblicati anche in italiano tra cui, assieme a David Forgacs, "Cultura di massa e società italiana, 1936-1954" (Il Mulino, 2007).
Chiude l'elenco dei relatori Maurizio Ridolfi, docente di Storia Contemporanea e della comunicazione politica e istituzionale presso l'Università della Tuscia.
 
L'incontro è aperto a tutti, ad ingresso libero.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -