Predappio, “Tutto è Compiuto”: la Via Crucis di Mario Luzi in scena con Il Sicomoro

Predappio, “Tutto è Compiuto”: la Via Crucis di Mario Luzi in scena con Il Sicomoro

PREDAPPIO - L'associazione culturale "Il Sicomoro" di Forlì mette in scena per la Quaresima 2011 una rielaborazione della "Via Crucis" di Mario Luzi, dal titolo "Tutto è compiuto". La rappresentazione si tiene venerdì 15 aprile nella chiesa di Sant'Antonio di Predappio, alle ore 20,45 (ingresso gratuito). Si tratta di un testo intenso, che invita alla meditazione.

 

Nel 1999 Papa Giovanni Paolo II invitò il poeta Mario Luzi a scrivere il commento alla Via Crucis per la cerimonia del Venerdì Santo al Colosseo. Superata la sorpresa e lo sgomento iniziali Luzi accettò e commentò la Passione di Cristo facendolo parlare in prima persona. Il suo interesse si rivolse, quindi, alla Passione in sé, dove Cristo fosse l'unico protagonista. Nacque così un monologo rivolto al Padre, nel quale la natura umana e la natura divina sono compresenti nella sua tribolazione, sofferenza e dolore.

 

Era questo per il poeta il segno più evidente dell'Incarnazione e quindi dell'estrema fraternità di Dio con l'uomo, col suo limite e col suo deserto: come lo stesso Luzi dichiarò, il monologo era stato concepito e sentito "come una progressione dolorosa al ricongiungimento con il Padre e come un cammino mortale verso la Resurrezione".
 
Proprio queste motivazioni, così intense e profonde, hanno spinto la compagnia "Il Sicomoro" a proporre alla Diocesi di Forlì-Bertinoro un progetto che avesse come finalità una meditazione sulle stazioni della Via Crucis da realizzare durante il periodo della Quaresima di quest'anno.


Questa idea nasce dall'intento di mediare il commento del poeta con una struttura più agile e a volte anche multimediale (quindi intervallati da canti, musica, video ed immagini) rendendo la rappresentazione più facile e leggibile ed adatta ad un pubblico giovane ed adulto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -