Predappio: un Sangiovese di alta qualità per fare "concorrenza" al Brunello

Predappio: un Sangiovese di alta qualità per fare "concorrenza" al Brunello

Predappio: un Sangiovese di alta qualità per fare "concorrenza" al Brunello

PREDAPPIO - La Condé è nata per opera e passione di Francesco Condello con un progetto ambizioso, quello di portare il vino Condé Sangiovese di Predappio nelle prime posizioni enologiche nazionali. L'azienda è stata fondata 10 anni fa e da allora ha proceduto ad una selezione clonale delle viti con un metodo molto rigido: ad ogni ettaro gli è stato assegnato un ‘vitigno Sangiovese' che meglio risponde alle caratteristiche del terreno. In questo modo, l'intensa e migliore mineralità dei terreni viene trasmessa alle uve regolate da moderni sesti di impianto.

 

Il vino Condé è prodotto in un'unica etichetta, come si conviene per i grandi vini, nelle tre versioni: D.o.c., Superiore e Riserva.

La Condé ottiene questo risultato combinando il "terroir" di Predappio, luogo storico del Sangiovese, con gli infiniti pregi ambientali, come l'altitudine dei terreni impiantati che vanno da 150m slm a 350m slm, e la presenza della propria collina, che protegge i vigneti dai venti gelidi provenienti dal Nord.

In questa innovativa realtà, donne e uomini dedicano quotidianamente braccia, mente e cuore prima ai vigneti e alle uve, poi al vino. Così Condé persegue soprattutto la qualità, basti pensare che i 75 ettari di vigneti vengono lavorati a mano, compresa la raccolta e la cernita delle uve.

 

Oggi il risultato è quindi che nel vino Condé si sente la generosità della terra, il gusto e l'esuberanza degli aromi.

Il sogno: la Condé nel futuro vuole essere il riferimento per l'alta qualità del vino Sangiovese nella regione, l'orgoglio dell'Emilia-Romagna.

Ecco i cardini di questo concetto a tutto tondo che mira al connubio tra qualità e innovazione, tanto che l'università di Bologna lo colloca tra le aziende sperimentali da visitare per gli studenti della facoltà di Viticoltura ed Enologia.

Piccolo cenno storico di rilievo sono infine i vigneti che confinano in altitudine con il Castello Rocca delle Caminate, risalente al IX secolo, poi residenza estiva di Benito Mussolini.

I vini Condé non si trovano nei negozi o supermercati, ma soltanto in selezionati ristoranti o possono essere acquistati in azienda o attraverso il sito internet.

Per la sola Romagna e la città di Bologna, i vini Condé possono essere consegnati direttamente a casa, in eleganti confezioni di sei bottiglie.

 

Il piano commerciale prevede inoltre che il mercato estero sarà il destinatario per buona parte della produzione.

Dall'11 giugno 2010, la Condé ha aperto in azienda a Predappio la vendita dei propri vini nella Cittadella del Vino, annate 2006, 2007 e 2008, che racchiude il Ristorante, l'Osteria Wine-Bar per la degustazione e il negozio.

Nel Ristorante si servono esclusivamente le tre annate di Vini Condé, accompagnati da cucina tradizionale romagnola: paste fatte a mano, carni provenienti da pascoli liberi del territorio e specialità come cioccolate ripiene con crema al Sangiovese.

Nell'Osteria Wine-Bar si degustano i vini Condé con l'abbinamento di piatti locali.

Infine, nel Negozio è possibile acquistare i vini Condé, oltre a libri dedicati ai vini rossi e accessori legati al mondo del vino.

La Condé invita quindi a visitare i vigneti dove vengono prodotte le uve, in particolar modo il vigneto del podere RaggioCanova del Raggio ed Ulivelli, i tre miglior cru dell'azienda.

Perché la migliore garanzia per un consumatore non è l'etichetta, bensì il vigneto da cui proviene l'uva.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -