Premi di risultato, via libera alla valutazione per il 2019 dei direttori generali della Regione

Il quadro complessivo delle valutazioni conferma il più che buon livello delle performance raggiunte dalle diverse direzioni e agenzie regionali, con una media superiore al 92% in termini di realizzazione degli obiettivi

La Giunta regionale ha accolto le proposte dell’Organismo indipendente di valutazione (Oiv) relative alla valutazione dei direttori generali della Giunta stessa, delle Agenzie regionali (Intercent-ER, Agrea, Agenzia di Protezione Civile, Agenzia Sanitaria e Sociale, Agenzia per la ricostruzione-sisma 2012) e dell’Istituto per i beni artistici culturali e naturali (Ibacn), ai direttori generali di Arpae, Er.Go e dell’Agenzia regionale per il lavoro (Arl) e ai direttori generali delle Aziende del Servizio sanitario regionale (Ausl e Ospedaliere). Il quadro complessivo delle valutazioni conferma il più che buon livello delle performance raggiunte dalle diverse direzioni e agenzie regionali, con una media superiore al 92% in termini di realizzazione degli obiettivi.

Per quanto riguarda i direttori generali delle Aziende sanitarie regionali e dell’Istituto ortopedico Rizzoli, il compenso variabile previsto nei rispettivi contratti (definito dalla Regione nella misura massima del 10%) va da un minimo del 8,9% a un massimo del 9,3%. Dal punto di vista delle risorse impiegate si registra un risparmio complessivo sui premi di risultato di direttori generali della Giunta e delle Agenzie della Regione Emilia-Romagna pari a oltre 10 mila euro nel 2019 rispetto all’anno precedente, che conferma e rafforza il risparmio registrato negli scorsi anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Questo atto adottato dalla Giunta Regionale dimostra i risultati raggiunti dal sistema regionale nel suo complesso - ha commentato l’assessore al Bilancio e Organizzazione, Paolo Calvano-. Il quadro socioeconomico regionale del 2019 dimostra il buon lavoro svolto, grazie anche all’apporto dato dai diversi direttori generali della Regione e delle Aziende sanitarie, come confermato dalla valutazione dell’organismo indipendente. Si tratta di effetti positivi- aggiunge l’assessore- che ci permettono di raggiungere obiettivi sempre più importanti, consolidando una gestione virtuosa, che vogliamo ancora migliore, per risposte sempre più efficaci a cittadini, famiglie e imprese”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -