Prende forma la ''maturità'' 2007

Prende forma la ''maturità'' 2007

ROMA – Il Senato ha approvato nella giornata di giovedì la nuova maturità che gli studenti dovranno affrontare il prossimo giugno. Per l’approvazione definitiva bisogna attendere l’esito della Camera.

Il nuovo formato prevede l'istituzione di commissioni per metà composte da membri interni e per metà esterni agli istituti e un presidente ogni due classi.
Per accedere all’Esame di Stato è necessario superare lo scrutinio finale e aver saldato gli eventuali debiti formativi accumulati nel corso dei precedenti anni.
La novità principale è che gli studenti del quarto anno con la media dell'8 e che nel secondo e terzo anno di scuola superiore abbiano avuto almeno la media del 7 potranno essere ammessi alla maturità.
Niente esami di maturità per gli studenti fuori dal Comune di residenza, (o della provincia o regione in caso di mancanza dell'indirizzo di studi), che hanno un autorizzazione dell'Ufficio scolastico regionale di provenienza.


Saranno tre le prove scritte: la terza prova sarà preparata da ciascuna commissione d'esame.
Il voto finale viene confermato in centesimi: saranno 45 i punti per la valutazione delle prove scritte e 30 per il colloquio, mentre il credito scolastico varrà un massimo di 25 punti
La commissione, inoltre, potrà decidere di attribuire fino a 5 punti per un esame particolarmente brillante e per chi avrà ottenuto almeno 70 punti con un credito di almeno 15 punti Gli studenti che conseguono il punteggio massimo di 100 senza il ‘’bonus’’ di 5 punti potranno avere la lode.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Così il Ministro della Pubblica Istruzione, Giuseppe Fioroni: ‘’ La nuova prova di maturità per ora l'hanno data e superata brillantemente i senatori della Repubblica. Esprimo grande soddisfazione per questo sì, con il quale viene restituita serietà ad una prova che rappresenta per tutti i ragazzi un appuntamento determinante per il proprio futuro".


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -