Presunte irregolarità contabili: assolta l'Ausl di Cesena

Presunte irregolarità contabili: assolta l'Ausl di Cesena

Presunte irregolarità contabili: assolta l'Ausl di Cesena

CESENA - Procedimento concluso, Ausl di Cesena "assolta". A distanza di oltre 4 anni, si conclude positivamente la verifica amministrativo-contabile a carico dell'Azienda, svolta dall'Ispettore Ministeriale Luccone, a seguito della quale erano state rilevate alcune presunte irregolarità sulla gestione dell'Ausl dal 1999 al 2004. Soddisfatta la dottoressa Basenghi, Direttore Generale dell'Ausl cesenate: "Eravamo certi del buon operato di tutti i nostri uffici"

 

In seguito ai rilievi avanzati - che spaziavano dalla gestione delle risorse umane all'attività contrattuale, dalla gestione delle attrezzature al conferimento di incarichi professionali - l'Azienda Sanitaria di Cesena aveva presentato nel giugno 2005 al Ministero dell'Economia e delle Finanze un documento di "controdeduzioni", atte a soddisfare le necessità di chiarimenti e di approfondimenti emerse in sede di verifica.

 

"Nel prendere atto di quanto comunicato, si considerano superati tutti i rilievi ritenendo, pertanto, concluso il procedimento relativo alla verifica in oggetto": così recita la lettera dell'Ispettore capo del Dipartimento della Ragioneria Generale dello stato del Ministro dell'Economia e delle Finanze datato 23 settembre 2009, che chiude definitivamente il procedimento.

 

"Siamo molto soddisfatti per come si è conclusa questa vicenda, che a suo tempo aveva scatenato una tempesta mediatica contro la gestione dell'Azienda - commenta la Dott.ssa Basenghi, Direttore Generale dell'Ausl di Cesena. - La Direzione di questa Azienda era certa che l'operato di tutti gli uffici fosse conforme alle norme vigenti e orientato ai criteri di buona amministrazione, ed era quindi fiduciosa che la valutazione da parte del Ministero avrebbe avuto un esito positivo".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -