Prima il drink e poi lo stupro: marocchino in manette

Prima il drink e poi lo stupro: marocchino in manette

SANTARCANGELO – L’ha stuprata dopo averla invitata a bere un drink nella sua abitazione di Santarcangelo di Romagna. Vittima dell’episodio avvenuto martedì una 27enne rumena. La giovane era stata invitata da un clandestino marocchino di 34 anni, Beldi Youssef, a bere qualcosa nella sua abitazione. Qui, però, è stata immobilizzata e violentata fino al momento in cui la donna è riuscita a divincolarsi e a scappare, chiedendo aiuto ai Carabinieri che hanno arrestato il bruto.


Sul posto sono intervenuti i militari della locale stazione che hanno soccorso la donna e fatto irruzione nell’alloggio, dove hanno immobilizzato e arrestato il marocchino con l’accusa di violenza sessuale. La donna ha riportato lesioni guaribili in sei giorni. L’uomo ora si trova detenuto presso il carcere di Rimini.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -