Primarie, Casadei: "Bonaccini, vittoria di misura"

Primarie, Casadei: "Bonaccini, vittoria di misura"

Primarie, Casadei: "Bonaccini, vittoria di misura"

"Il quadro regionale ci consegna un partito forte", con Stefano Bonaccini che viene eletto segretario del Pd dell'Emilia-Romagna, "ma il segnale politico e' che c'e' un partito plurale, aperto". E soprattutto, siccome "gran parte del gruppo dirigente era schierato con la mozione Bersani-Bonaccini", ora occorre "valutare con attenzione il fatto che questa proposta ha ottenuto si' un consenso, ma un consenso relativo".

 

Quella di Bonaccini e' infatti una vittoria "di misura". Cosi' Thomas Casadei inquadra il dato delle primarie democratiche in Emilia Romagna parlando questa mattina ai microfoni di Radio Citta' del Capo e di Radio Tau. Terzo nella corsa alla segreteria del Pd dell'Emilia-Romagna (con un 12,7% di consensi), Casadei mette dunque l'accento sul fatto che la vittoria di Bonaccini e' controbilanciata da un forte peso delle proposte alternative (la sua e quella della senatrice Mariangela Bastico, candidata per la mozione collegata a Dario Franceschini) e quindi chiede al nuovo leader regionale democratico di prenderne atto concretamente e di non esercitare il suo nuovo incarico rimanendo impermeabile alle altre mozioni.

 

Per il resto, Casadei sottolinea la partecipazione straordinaria a livello nazionale e regionale alle primarie, un dato che "da' forza al progetto del Pd. C'e' stata una sorprendente partecipazione al voto dei cittadini", mentre le primarie "si confermano uno strumento imprescindibile su cui non si puo' tornare indietro: chi aveva perplessita' ed incertezze e' stato smentito nei fatti".

 

Il forlivese e' soddisfatto anche del risultato suo e della mozione: "Davvero bellissimo. La nostra e' una mozione di democratici di base nata poco tempo fa, abbiamo fatto una campagna elettorale dal basso, piena di energie e molto attenta ai temi e ai contenuti. Credo che nessuno si aspettasse un risultato di questo tipo e il fatto di averlo ottenuto ci da' forza nel pensare che le nostre idee meritassero attenzione e sostegno". E infatti ora Marino si prepara a bussare alla porta di Bonaccini. "Un dialogo con il segretario? Si', come con tutti i livelli di partito. Siamo interessati a discutere di temi e progetti per la Regione e a farlo con spirito laico con tutto il partito".

 

 

 

Commenti (22)

  • Avatar anonimo di Homer
    Homer

    @vico Di sicuro la differenza non l'ho notata. Dici che mi prude il culo? Certo che gli elettori del Pd hanno un bel coraggio. Perdono ogni giorno decine di voti e perseverano. Quando riuscirete a fermare l'emorragia? Quando tornerete al 16% come i vecchi Ds? Certo, per uno come te che va fiero delle radici russe il ritorno al passato è una bella vittoria.

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    @homer prometto di impegnarti a spiegarti la differenza tra una battuta ed una analisi astiosa. Non te la prendere, ma ho la sensazione che nelle tue parole ci sia astio e, in maniera + romagnola un certo bruciore di...

  • Avatar anonimo di Sandro
    Sandro

    Basta con questo bailamme di accuse,di personalismi, e ora di tirarsi su le maniche e di costruire assieme un identità forte e coerente per mandare a casa Berlusconi e il suo governo. Thomas Casadei sicuramente non ha vinto, ma sicuramente ha portato in tutta la regione Emilia-Romagna un ondata nuova di partecipazioni su tutti i fronti e questo penso abbia fatto bene al Partito con la P maiuscola. Ora al di là delle tacchete creiamo coesione e uniamo le energie per un Partito che esiste e ha tante potenzialità da esprimere per dare risposte concrete, innanzitutto ai lavoratori e a tutto il sistema sociale. Da parte mia dico "bene "Thomas Casadei!!

  • Avatar anonimo di Michele5555
    Michele5555

    Caro Homer sei tu adessere triste, triste come può essere uno che si sente in diritto di darci delle lezioni sulle nostre primarie e sul nostro q.i. E' un atteggiamento ridicolo..se simpatizzi con le idee di un candidato alla segreteria entra nel pd e vieni a votarlo altrimenti risparmiati per favore le offese da esterno perchè il fatto che Bersani abbia vinto non può nascondere il fatto che Thomas per tutta la campagna elettorale abbia insultato tutti i suoi avversarinel partito e che ieri siano andate a voatre per lui persone a dir poco estranee al pd. Quindi se conosci tutta la storia di pure la tua opinione in proposito ma se parli per sentito dire almeno evita di offenderci

  • Avatar anonimo di Homer
    Homer

    @Vico Credevo che almeno un'analisi un pò meno astiosa tu riuscissi a farla. Guarda che a darvi degli stupidi ci pensate già da soli, e mi spiace tu non te ne renda conto. Prova a leggere i commenti a questa notizia e vedrai che sono per la quasi totalità di elettori del tuo partito che offendono ed irridono un esponente del tuo partito. L'unico post degno di un certo livello, non pregiudiziale verso Casadei, lo ha fatto Catch 22. Proprio perchè, a differenza degli altri, non è pregiudiziale, ma fa un'analisi che andrebbe approfondita. Ammesso che vi interessi approfondire e non solo irridere.

  • Avatar anonimo di Catch 22
    Catch 22

    Non è un questioni di astii tra elettori e militanti PD e comunque non sono questi l’oggetto di molte delle critiche apparse nei commenti, che condivido in larga parte. Tra il voto degli iscritti e quello dei tanto magnificati “cittadini elettori” Casadei ha perso 15 punti percentuali a Forlì. È una perdita rilevante che indica una pesante sconfitta elettorale. Affermare il contrario significa essere in malafede: i numeri non mentono. E applicando le categorie di Casadei e dei suoi elettori – che io e tanti altri qui peraltro non condividiamo – ne emergerebbe che Casadei si è rivelato essere un “candidato degli apparati”, visto la discrasia tra i due risultati. Che il sindaco sia stato trascinato (e si sia fatto trascinare) in questa sconfitta è, infine, errore politico grave, suo e del gruppo Casadei. Lo si era detto qualche settimana fa, lo si ripete oggi. Senza astii, figuriamoci, ma con molte perplessità sulla maturità politica e lo spessore di chi, questo presunto laboratorio, l’ha creato e, anche, lo ha sperperato.

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    @homer vorrei farti notare che dare a tanti elettori del mio partito degli stupidi non è confrontarsi, è offendere. Aspettiamo con ansia (non troppa) il QI degli elettori del tuo partito, che sicuramente sarà superiore alla media. Sullo quoziente stile e d eleganza il risultato non sarà probabilmente così brillante, ma nessuno è perfetto.

  • Avatar anonimo di Homer
    Homer

    @Michele5555 Metti davvero tristezza. Primo perchè pensi di offendermi ascrivendomi al gruppo di Marino. Mi offenderesti di più indicandomi come un elettore del Pd, visto che non lo sono (quindi nemmeno per Casadei e per Marino, lo srivo perchè forse non ci arrivi). Secondo perchè tra voi "democratici" c'è talmente tanto astio che fate tutto da soli. Ecco perchè non riuscite a fare un'opposizione normale. Perchè siete abituati a fare maggioranza ed opposizione insieme.

  • Avatar anonimo di fionda
    fionda

    quanta acrimonia nei confronti di una persona che ha avuto il coraggio di mettersi in gioco e che legittimamente dice la sua ma le voci fuori dal coro danno sempre fastidio anche al glorioso e forte pd.....

  • Avatar anonimo di Michele5555
    Michele5555

    Bravo Homer viva la democrazia ! Sciogliamo il popolo ed eleggiamone uno migliore. Al caro Thomas questa sconfitta stà meglio di un vestito nuovo chissà che non capisca che la gente è lontanissima dalle posizioni radical-moderate intellettualeggianti dell'ex correntono dei ds poi tua stagione ,poi comitato Balzani , poi comitato Marino. I presunti successi grazie alla partecipazione popolare vantati da questa corrente (che fino a ieri ripeteva di essere l'unica vicino agli elettorie lontana dall'apparato) si dimostrano in realtà ridicoli (l'elezione dell'ultimo segretario ds e di quelli attuali del pd è stata fatta al chiuso dall'apparato come direbbero loro mentre le primarie di Balzani hanno avuto una bassissima affluenza con massimo 7500 votanti elettori del pd contro i 10.000 e passa di oggi con numerosi infiltrati). Di fronte alla prova della verità con il massimo numero di elettori possibili , come la Tua Stagione aveva fatto pena alle primarie 2007 anche Thomas ha ottenuto un risultato mediocre. Differenze tra Bonaccini e Thomas ? Il partito degli intellettualoidi autoreferenziali contro quello vicino ai problemi dei lavoratori, i laboratori politici contro un partito organizzato, accordi e accordicchi(anche ieri a Forli sono venuti allegramente a votare per Marino fascisti, dipietristi e gente di Destinazione Forli) contro la coerenza dell'azione, un partito da focus group o un partito da combattimento,menefreghismo verso gli iscritti contro il riconoscimento del loro peso.eccc

  • Avatar anonimo di Homer
    Homer

    Il dato da cui partire è che molti dei commenti contro Casadei provengono da elettori del Pd. Ed un dato su cui continuare è che gli rimproverano di aver appoggiato Balzani (immagino che se chiediamo in cosa si differenziava la proposta politica di Casadei e quella di Bonaccini nessuno risponde). Quello su cui chiudere è che una delle pecche del pd non è il correntismo, ma la stupidità (di molti suoi elettori).

  • Avatar anonimo di Davide1
    Davide1

    Il dato politico è che Casadei è più forte nel gruppo dirigente che nella base. Da qui occorre partire per qualsiasi ragionamento.

  • Avatar anonimo di ilpassatorscortese
    ilpassatorscortese

    Al di là delle analisi, da esterno pongo solo una domanda: ma Thomas Casadei ci è o ci fa? La sa, Casadei, quella storiella del pugile che rintronato dai pugni dell'avversario, ogni volta che rientrava barcollando all'angolo sul filo del KO, veniva accolto dal suo allenatore che gli diceva: "Non è niente, non ti ha neanche toccato!", tanto che ad un certo punto, completamente groggy, con l'ultimo fiato il pugile si rivolge al suo allenatore e gli fa: "Allora dai un'occhiata all'arbitro che mi sta ammazzando di botte!". Casadei, lei adesso ne ha prese tante che non è neanche in grado di dare la colpa all'arbitro! Prendersela con sé stesso no, eh?

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    @veronica sbagliato l'esordio, negare l'evidenza di una sconfitta bruciante non mi sembra la migliore strada per vedere rappresentate le proprie istanze. Sul tema, le proposte di tutte in un partito laico e plurale, si decidono a maggioranza. Poi, una volta prese, per 44 o per 4mila voti la linea è comune. Altrimenti si finisce a non far nulla, alla ricerca di un unanimismo masochista. Non ti sono bastati i due anni di veltroni? I partiti devono decidere e avere una linea, altrimenti perdono, e la storia del PD qualcosa dovrebbe insegnarci.

  • Avatar anonimo di manVel
    manVel

    Casadei, la smetta di arrampicarsi sugli specchi... Per lei queste primarie sono state un DRAMMA (politicamente parlando), una vera e propria BATOSTA. Anche la Romagna, anche Forlì-Cesena l'hanno bastonata. Ultimo a Forlì, ultimo a Ravenna, ultimo a Rimini, ultimo a Cesena, ultimo a Imola. Non è riuscito nemmeno ad essere il primo tra gli ultimi...è proprio l'ultimo tra gli ultimi!!!! Ma la vittoria di Bonaccini è di misura....vero Thomas Casadei???

  • Avatar anonimo di fabrizio bazzocchi
    fabrizio bazzocchi

    Concordo nella sostanza con demo.chi. Ha vinto Bonaccini con il voto popolare e va ricosciuto onestamente, altro che vittoria di misura. Franceschini è stato molto corretto in questo, dimostrando lealtà politica. Ora basta veramente con la campagna elettorale spesso fatta a fini personalisitici, per favore spendiamo le energie nella direzione giusta. Agli elettrori interessa come il partito affronti l'oggettiva emergenza sociale, morale e civile del paese. Spero che ora chi ha perso ed è minoranza negli iscrritti nel partito e negli elettori si metta lealmente al servizio delle battaglie che il partito porterà avanti su guida Bersani e Bonaccini e non richieda nessuna poltrona riparatoria.

  • Avatar anonimo di franco9
    franco9

    Onestamente di questo slogan "la politica dal basso" non se ne può più, il dato delle primarie dimostra l'esatto contrario, visto che gli elettori, hanno ampiamente bocciato ( rispetto alle dichiarate e certe aspettative ,nonchè rispetto al voto dei circoli-iscritti, il candidato Casadei). Ricordo che, per Forli' sia il segr. Castagnoli(mozione Franceschini) sia la segr. comun. Elisa Massa (mozione Franceschini al Nazionale e mozione casadei al regionale) nonchè il Sindaco di forlì e tanti altri del gruppo dirigente del PD, non ultimi molti segretari di circolo NON appoggiavano la mozione Bersani-Bonaccini. Non bisogna nascondersi dietro le solite frasi in politichese, soprattutto da chi ha fatto dell'antipolitica e della trasparenza la propria bandiera. In politica bisogna avere l'onestà di ammmettere di avere perso, di rimarere dentro al partito e portare giustamenrte avanti le proprie idee e convinzioni. Non vi è la richiesta di mettere la coda tra le gambe , ma solo un semplice gesto di umiltà e correttezza... questo per il bene dell'unità del partito e di tutti... soprattutto gli elettori che ieri hanno reso il NUOVO PD vivo e pronto a nuove grandi sfide, con nuove e funzionali regole democratiche fuori e dentro la Sua vita politica e organizzativa.

  • Avatar anonimo di demo.chi
    demo.chi

    No, sig. Casadei, così non va proprio. Scenda dal piedistallo. La smetta di pontificare e abbia, una volta tanto, un pò di umiltà, cosa che in lei mi sembra rara. Si era candidato per vincere il congresso. Dopo i congressi dei circoli, aveva detto che il risultato della partita poteva essere ribaltato dalle primarie, perchè lei era il candidato della base, del popolo. Bene, il popolo si è pronunciato, dandole un sonoro ceffone. Addirittura è arrivato terzo nel suo territorio. Dicendole: ma chi sei? Che cosa vuoi? E il suo profilo riidicolo, lo si vede ancora di più dall'insistere senza pudore sull'appoggio agli altri dei potenti del pd. Ma si guardi in casa, come le ricordano gli altri commentatori. Nel forlviese aveva dalla sua parte il sindaco Balzani, il Sindaco Zaccarelli, il Sindaco Zoffoli, molti assessori del comune e della provincia. In più l'assurdo invito al doppio voto della segretaria di Forl' e del presidente del Consiglio comunale. In più tutto lo staff del sindaco di Forlì, che veniva dal comitato Balzani ed era al suo servizio a tempo pieno. Smetta di raccontare favole. Riconosca che è stato sconfitto proprio dal basso e che oggi non ha diritto di chiedere nulla. La sua è risultata una candidatura sbagliata, falsamente motivata, allo scopo di avere spazio, come dimostra lei con la sua dichiarazione, per ottenere un posto garantito che superi la sua condizione di precario.Perchè è questo il succo delle sue parole. Si accomodi, invece, nella poltrona di casa sua e come fanno nelle grandi demorazie, quando si perde, si riflette sugli errori e si ritorna, forse, in altri momenti. E' un perdente, che ha trascinato con sè anche quello che l'incauto Balzani ha definito un laboratorio. Chiudetelo, che è meglio per tutti.

  • Avatar anonimo di Veronica
    Veronica

    ...quindi secondo voi le proposte di coloro che hanno votato Bastico o Casadei devono essere cancellate con un colpo di spugna? Il fatto di chiedere di dialogare con la persona che ha vinto non significa formare una corrente a mio avviso. Il vincitore non può chiudersi nel suo castello e ignorare il resto degli elettori.

  • Avatar anonimo di red wolf
    red wolf

    Bah forse nessuno ha detto a Casadei che con lui c'era il sindaco di Forli e tutto l'apparato della " tua stagione" forlivese..... Comunque un dato dovrebbe far riflettere thomas: è passato da essere il secondo ai congressi a essere l'ultimo.... forse non è stato molto capito dalla gente, o forse la sua idea di politica e partito non coincide con quella dei cittadini elettori del pd

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    in effetti 13 punti sulla Bastico e 37 su Casedei sono un risultato di misura: XXXL

  • Avatar anonimo di cage69
    cage69

    è già pronta la corrente Casadei... alla faccia delle tante belle parole della campagna elettorale. Ma la coerenza non è mai stata di casa nel comitato Marino, ex comitato Balzani, ex correntone Ds...ex..ex...ex...

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -