Primarie nel Riminese, a Riccione 7500 votanti: trionfa Pironi

Primarie nel Riminese, a Riccione 7500 votanti: trionfa Pironi

Primarie nel Riminese, a Riccione 7500 votanti: trionfa Pironi

Ampia partecipazione alle primarie del Partito democratico nel Riminese. Fa scalpore il dato di Riccione, dove circa 7600 persone hanno partecipato alla consultazione incoronando il consigliere regionale Massimo Pironi come candidato sindaco con 4519 preferenze sullo sfidante Fabio Galli. A Cattolica il vincitore è Marco Tamanti, mentre a Bellaria si è imposta l'assessore provinciale al turismo, Marcella Bondoni. A Misano battuto il sindaco uscente.

 

I fari erano tutti puntati su Riccione, dove il lavoro dei due candidati ha portato al voto un numero enorme di persone, oltre 7500, in un comune di circa 35mila abitanti. Tra questi, 4519 hanno deciso di votare per il consigliere regionale Massimo Pironi, che ha così sconfitto Fabio Galli, attuale assessore al bilancio della Perla Verde.

 

A Misano il ‘caso' di questa domenica, cioè la sconfitta del sindaco uscente, Antonio Magnani. Il primo cittadino è stato battuto da Stefano Giannini, che ha ha conquistato 1076 voti contro i 989 del sindaco uscente. Era candidato anche l'esponente dei Comunisti italiani, Fabrizio Piccioni, che ha ottenuto il voto di 691 cittadini.

 

Vittoria in relax per l'assessore provinciale al Turismo, Marcella Bondoni, a Bellaria, dove ha superato la concorrenza di Nerio Zanzini. Per lei ha votato il 76% degli oltre 1360 votanti alle primarie del Pd.

 

A Cattolica è stata la "voglia di cambiamento", per dirla con le parole del vincitore, a premiare Marco Tamanti, che si è imposto alle primarie su Leo Cibielli.

 

A Santarcangelo si è imposto l'assessore provinciale Mauro Morri con 1507 voti, il doppio della sfidante Anita Tognacci.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Modesta la partecipazione a Poggio Berni, dove ad imporsi è stato il candidato Daniele Amati, attuale vice sindaco, con 199 voti contro i 97 dello sfidante, Valter Bonfè. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -