Primarie Ravenna, Serena Fagnocchi (PD) e Valerio Massimo Manfredi a Lugo

Primarie Ravenna, Serena Fagnocchi (PD) e Valerio Massimo Manfredi a Lugo

Primarie Ravenna, Serena Fagnocchi (PD) e Valerio Massimo Manfredi a Lugo

"La fine della cultura è la fine, punto!", ha dichiarato Valerio Massimo Manfredi, professore, archeologo, scrittore, giornalista di fama, intervenuto lunedì a Lugo, in una serata su cultura e turismo a sostegno della candidatura di Serena Fagnocchi.

 

"Occorre puntare su un turismo ecosostenibile, premiando i progetti che creino una sinergia positiva tra costa ed entroterra, in una logica di valorizzazione reciproca. Parchi naturali ed archeologici, terme, colline, enogastronomia, città d'arte, borghi medievali, ambiente agreste, musei. E' possibile pensare ad una strada dei musei e dell'archeologia, che crei una fune robusta tra il mare e la collina."

 

Ha ribadito Serena Fagnocchi "E' la cultura nell'accezione più ampia insieme a servizi di qualità; accoglienza, alloggi, guide, trasporti intermodali ed integrati che agevolino al massimo l'accesso all'entroterra, l'ambiente. E poi una formazione d'eccellenza per accogliere adeguatamente i nuovi flussi turistici: da India, Cina, Brasile, senza perdere di vista quelli "tradizionali", dagli USA e dal nord Europa, poco interessati al mare ma molto di più al resto. Se si darà una vera centralità alla cultura in tutte le scelte d'indirizzo di competenza provinciale, e tutto il nostro straordinario patrimonio sarà valorizzato attraverso una proposta turistica di qualità, potremo si affrontare la sfida di Ravenna Capitale."

 

Il Professor Maurizio Cattani, docente di Preistoria e Protostoria all'università di Bologna, ha illustrato le eccellenze del nostro territorio, dal sito neolitico a Solarolo, passando per la villa romana di Russi fino allo splendore della Ravenna bizantina. Valerio Massimo Manfredi ha poi dato prova della sua eccezionale caratura improvvisando una lectio magistralis sul ruolo fondamentale della cultura, della bellezza e dell'arte come valore assoluto, indispensabili per definirci uomini e donne. "Un luogo come l'Italia dovrebbe poter vivere solo sulle sue eccellenze e bellezze, mentre siamo noi i primi ad essere restii ad investire, e la cultura è anche da noi la prima voce da tagliare in caso di ristrettezze di bilancio."

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -