Processo Mills, chiesti 5 anni per Silvio Berlusconi

Cinque anni di reclusione. E' la condanna chiesta dal pm di Milano, Fabio De Pasquale, nell'ambito del processo Mills 1, che vede il Cavaliere imputato per corruzione in atti giudiziari

(credit TM News/Infophoto)

Cinque anni di reclusione. E' la condanna chiesta dal pm di Milano, Fabio De Pasquale, nell'ambito del processo Mills 1, che vede il Cavaliere imputato per corruzione in atti giudiziari. L'ex presidente del Consiglio è accusato di aver versato 600mila dollari all'avvocato inglese David Mills in cambio di dichiarazioni reticenti nei processi per la Guardia di Finanza e All Iberian. Per il pm, “la difesa di Berlusconi è basata su carte false”, o meglio su una “fittizia sequenza di carte fabbricate o falsificate”.

L''avvocato dello Stato Gabriella Vanadia, costituita parte civile, ha invece chiesto a Berlusconi un risarcimento di 250mila euro alla presidenza del Consiglio dei ministri in solido con l'avvocato David Mills, suo coimputato del quale la Cassazione aveva già affermato la responsabilità penale pur decidendo la prescrizione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -