Profughi, l'Emilia-Romagna ne ha già accolti quasi 700

Profughi, l'Emilia-Romagna ne ha già accolti quasi 700

Profughi, l'Emilia-Romagna ne ha già accolti quasi 700

Centocinquanta migranti arrivati al porto di Genova, provenienti da Lampedusa, sono stati accompagnati e accolti in queste ultime ore in Emilia-Romagna da funzionari e volontari della Protezione civile regionale. I migranti hanno trovato un'adeguata sistemazione nelle Province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Ferrara, Ravenna e Forlì-Cesena. Fino ad oggi sono stati accolti nella nostra regione 660 migranti. Venerdì in arrivo altre 40 persone.

 

Il tutto nel rispetto del criterio della proporzionalità, in base a quanto stabilito dal piano di accoglienza messo a punto dalla cabina regionale di regia per l'emergenza profughi, presieduta dal sottosegretario alla giunta Alfredo Bertelli e costituita dagli assessori alla Protezione civile (Paola Gazzolo) e Politiche sociali (Teresa Marzocchi), e dai rappresentanti di Province, Comuni e Comunità montane.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fino a oggi in Emilia-Romagna sono stati accolti 660 migranti; per domani è previsto un nuovo arrivo, di altre 40 persone, in linea con il piano di assegnazioni stabilito dal Dipartimento nazionale della Protezione civile che ha fissato a 840 la quota-obiettivo per la Regione Emilia-Romagna, su un totale complessivo di 10 mila profughi a livello nazionale. L'Agenzia regionale di Protezione civile, in stretto raccordo con la cabina di regia e con le Prefetture, gli enti locali, la Caritas e gli enti diocesani dell'Emilia-Romagna, sta seguendo l'organizzazione di tutti gli aspetti dell'accoglienza: dal trasferimento dai porti di sbarco al centro logistico regionale di Protezione civile a Bologna, alla prima assistenza - con l'aiuto degli intermediatori culturali - allo spostamento verso le province di assegnazione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -