Proiettile in busta chiusa al magistrato Lupacchini

Proiettile in busta chiusa al magistrato Lupacchini

ROMA - I poliziotti penitenziari del reparto sicurezza e scorte del ministero della Giustizia stanno indagando sul proiettile fatto recapitare in una busta chiusa al ministero della Giustizia all'indirizzo del magistrato Otello Lupacchini. Quest'ultimo è stato il giudice istruttore nel processo alla banda della Magliana e circa 3 mesi fa ricevette un'altra busta contenente escrementi.

Una medesima busta con all'interno un proiettile è stata spedita anche alla sede della casa editrice Koiné Nuove Edizioni, che ha pubblicato, diverse opere di Lupacchini tra cui i"Dodici donne un solo assassino, da Emanuela Orlandi a Simonetta Cesaroni", "Banda della Magliana. Alleanza tra mafiosi, terroristi, spioni, politici, prelati..." e "Il ritorno delle Brigate Rosse, una sanguinosa illusione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche Clemente Mastella, ministro della Giustizia, è già stato vittima di un atto intimidatorio. Accadde lo scorso 12 dicembre quando gli fu recapitata una busta contente un bossolo e una lettera con minacce di morte al procuratore di Mantova Mario Luberto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -