Prostituzione, rinviato a giudizio Fabiano del Grande Fratello

Prostituzione, rinviato a giudizio Fabiano del Grande Fratello

Sfruttamento della prostituzione e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Sono le accuse per le quali il gup del Tribunale di Frosinone, ha rinviato a giudizio diciotto persone, tra cui un poliziotto, un carabiniere e l’ex ‘recluso’ nella casa del “Grande Fratello 6” Fabiano Reffe. Sei degli imputati sono stati prosciolti dall’accusa di associazione per delinquere.


Il provvedimento è stato preso al termine di un’operazione condotta dai Carabinieri lo scorso luglio denominata “Zeus” durante la quale vennero arrestate dodici persone. Le indagini hanno permesso di appurare che un centinaio di donne, provenienti dalla Romania e dall’Albania, erano giunte in Italia da clandestine, per poi prostituirsi in cambio di 30 euro in alcuni locali notturni in provincia di Frosinone e Latina. L'udienza dibattimentale è fissata per il prossimo 6 maggio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -