Protesta dei pescatori a Roma, bombe carta e feriti

Alta tensione mercoledì davanti l'ingresso principale della Camera, dove si è svolta la protesta dei pescatori contro il caro gasolio. Ci sono stati infatti dei tafferugli, con diversi lanci di petardi e bombe carta

La protesta dei pescatori a Roma (© TM News Infophoto)

Alta tensione mercoledì davanti l'ingresso principale della Camera, dove si è svolta la protesta dei pescatori contro il caro gasolio. Ci sono stati infatti dei tafferugli, con diversi lanci di petardi e bombe carta. Dopo una prima carica delle forze dell'ordine, i manifestanti hanno alzato le mani in segno di resa. Il bilancio è di tre feriti, uno dei quali rimasto per circa un'ora riverso a terra. Sono al vaglio degli uomini della Questura le immagini dei disordini davanti a Montecitorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un uomo ha riportato una ferita alla testa ed un altro con una frattura alla mano destra, mentre un terzo ha accusato dolori alla gamba sinistra e al torace. Durante gli scontri con la polizia, i pescatori hanno gridato più volte “vergogna” verso gli agenti in tenuta antisommossa. Alcuni manifestanti potrebbero essere identificati e denunciati. Le bombe carta sono state lanciate verso la Camera dei Deputati ma anche verso le stesse forze dell'ordine.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -