Protesta dei pescatori a Roma, bombe carta e feriti

Alta tensione mercoledì davanti l'ingresso principale della Camera, dove si è svolta la protesta dei pescatori contro il caro gasolio. Ci sono stati infatti dei tafferugli, con diversi lanci di petardi e bombe carta

La protesta dei pescatori a Roma (© TM News Infophoto)

Alta tensione mercoledì davanti l'ingresso principale della Camera, dove si è svolta la protesta dei pescatori contro il caro gasolio. Ci sono stati infatti dei tafferugli, con diversi lanci di petardi e bombe carta. Dopo una prima carica delle forze dell'ordine, i manifestanti hanno alzato le mani in segno di resa. Il bilancio è di tre feriti, uno dei quali rimasto per circa un'ora riverso a terra. Sono al vaglio degli uomini della Questura le immagini dei disordini davanti a Montecitorio.

Un uomo ha riportato una ferita alla testa ed un altro con una frattura alla mano destra, mentre un terzo ha accusato dolori alla gamba sinistra e al torace. Durante gli scontri con la polizia, i pescatori hanno gridato più volte “vergogna” verso gli agenti in tenuta antisommossa. Alcuni manifestanti potrebbero essere identificati e denunciati. Le bombe carta sono state lanciate verso la Camera dei Deputati ma anche verso le stesse forze dell'ordine.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -