Ragusa, sventato sequestro di banchiere: sette arresti

Ragusa, sventato sequestro di banchiere: sette arresti

RAGUSA - Sventato sequestro nel nisseno: la vittima designata dalla "Stidda" di Gela era il banchiere ragusano Giovanni Cartia, presidente della Banca agricola popolare di Ragusa. I Carabinieri hanno arrestato sette persone, tra le quali anche l'ex militante delle Brigate Rosse Calogero La Mantia.

 

Dall'indagine è emerso che gli indagati avrebbero dovuto rapire l'uomo nei prossimi giorni, prima di Pasqua. Per questo motivo erano stati studiati tutti i movimenti del banchiere e perfino effettuati dei sopralluoghi. Era pronto anche il covo da usare, nei pressi di Comiso (Ragusa).

 

Le fasi iniziali dell'inchiesta si sono concentrate sul pregiudicato Vincenzo Pistritto, personaggio di spicco della 'Stidda' gelese secondo le dichiarazioni di vari collaboratori di giustizia. Pistritto è ritenuto il capo del gruppo criminale che operava anche fuori dalla Sicilia e aveva ideato e materialmente pianificato il sequestro. L'ex brigatista secondo i carabinieri avrebbe dovuto partecipare ai rapimenti.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dalle indagini è emerso che gli 'stiddari' avevano la disponibilità di armi da fuoco e di esplosivo al plastico. Le sette persone finite in manette dovranno rispondere dei reati di associazione mafiosa finalizzata alla commissione di reati contro la persona ed il patrimonio. I provvedimenti sono stati firmati dal gip di Caltanissetta, Giuseppina Bonaventura Giunta, su richiesta del procuratore capo della Direzione distrettuale antimafia, Sergio Lari, dell'aggiunto Domenico Gozzo e del sostituto Nicolò Marino.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -